il Port Gallice a metà strada da Antibes a Cannes

Da Antibes a Cannes, passando per Juan-les-Pines e Cap d’Antibes: alla scoperta della Costa Azzurra più luminosa ed esclusiva

federico belloni professional travel blogger
Federico Belloni Professional Travel Blogger

Sei alla ricerca di un fine settimana al mare prima per goderti gli ultimi raggi di sole dell’estate? Ti consiglio la parte della Costa Azzurra da Antibes a Cannes, passando per Cap d’Antibes e Juan-les-Pins, a pochi chilometri dalla frontiera di Ventimiglia, dopo aver superato Mentone, Montecarlo e Nizza. È la scelta gusta perché qui troverai un mare bellissimo e spiagge di sabbia fine, insieme a castelli, ville e parchi eleganti e davvero molto curati e suggestivi. Venti chilometri che potrai percorrere tutti in riva al mare

Spero che tu abbia seguito il consiglio che ti ho dato qualche tempo fa, e ti sei preso un fine settimana per visitare la prima Costa Azzurra, da Mentone a Nizza. Visto che posti stupendi?

Sicuramente ti sono piaciuti moltissimo, quindi adesso ti racconto di un’altra parte dello splendido litorale della Francia del Sud. Precisamente quello che va da Antibes a Cannes, passando per Cap d’Antibes e Juan-les-Pins.

In questo articolo ti racconto in generale l’itinerario che ho fatto un paio di settimane fa da Antibes a Cannes poi, come sempre, in articoli successivi ti suggerirò quello che secondo me c’è di interessante da vedere in ognuna delle tappe. Davvero tanto…

Ti dico subito che la morfologia di questa parte di Costa Azzurra è simile, ma non identica alla prima parte, anche se è la continuazione. Infatti è piuttosto pianeggiante, e permette di percorrerla quasi sempre vicino al mare. Anche se, di contro, mancano i panorami presenti tra Mentone e Montecarlo, o quelli ancora più belli tra Montecarlo e Nizza.

Anche le spiagge sono diverse, infatti da Antibes-Juan-les-Pins e Canne sono più profonde, e  hanno quasi sempre sabbia finissima al posto dei sassi.

Superata Nizza, per visitare la costa da Antibes a Cannes la prima località che incontri è Cagne-sur-Mer.

Non ti fermare, e tira dritto verso Antibes, perché è un piccolo paese come tanti, senza niente di interessante da visitare. Anzi, è proprio bruttino…

Antibes

La cittadina di Antibes è a dir poco stupenda. Devi dedicare alla città almeno un paio di giorni, per vedere i suoi elementi più emblematici e respirare la sua atmosfera vibrante, che ti resterà dentro. E mi raccomando, visitala rigorosamente a piedi, o meglio ancora…affitta una bicicletta.

Cosa visitare? Parti dal Fort Carré, sulla sommità della città, dalla quale potrai avere una straordinaria vista a 360 gradi sia della zona vecchia che della costa che va da Antibes a Cannes.

Poi scendi a camminare lungo le antiche mura (i Remparts), attraversa la Porta Marina passeggia tra le migliaia di imbarcazioni del Port Vauban, dove si trova anche la gigante scultura di arte moderna “Le Nomade“.

le nomade da vedere in un viaggio da Antibes a Cannes
Le Nomade, la scultura dell’artista spagnolo di Jaume Plensa | Copyright Federico Belloni (tutti i diritti riservati)

Da qui imbocca la Promenade Admiral de Grasse, lungo la quale c’è il Musée Picasso all’interno del Castello Grimaldi, e il Musée d’Archéologie all’interno del Bastion Saint-André. Questo tratto di regala gli scorci più belli della costa, assolutamente da fotografare.

Poco distante da qui, verso l’interno, il Musée Peynet, vicino al quale troverai la deliziosa Cappella di Saint-Bernardin, e alcuni dei più emblematici alberghi di Antibes, con le loro facciate storiche finemente decorate, testimoni d’eccezione della Belle Epoque.

Lascia il cuore del centro storico (la Vielle Ville) per la sera. È infatti dopo il calare del sole che gli stretti vicoli si animano, e le centinaia di piccoli bar e ristoranti con i tavolini sul marciapiede si riempiono. Così come gli atelier degli artisti e le botteghe degli artigiani, che ti invitano ad entrare a dare uno sguardo.

le remparts da vedere nel viaggio da antibes a cannes
Le Remparts, le mura storiche della città | Copyright Federico Belloni (tutti i diritti riservati)

E l’atmosfera diventa improvvisamente davvero molto frizzante e romantica, soprattutto grazie alla fievole luce dei lampioni che proiettano la luce calda sulle facciate dei vecchi edifici, conferendo l’oro un aspetto molto particolare.

Cap d’Antibes: lusso ed esclusività sulla costa da Antibes a Cannes

Da Antibes, in pochi minuti in macchina, si raggiunge Juan-les-Pins, passando per il blasonato Cap d’Atibes, una sorta di penisola che si protende verso il mare.

Ti consiglio di lasciare la macchina parcheggiata e di affittare una bicicletta, per goderti fino in fondo il panorama che ti regala la strada litoranea.

cap d'Antibes sulla strada da Antibes a Cannes
Lo splendido mare di Cap d’Antibes | Copyright Federico Belloni (tutti i diritti riservati)

Visita il porticciolo della Salis, fai una sosta nei punti panoramici di Pointe Grenille, Pointe Bacon e Cap Gros per scattare qualche bellissima foto del mare, e visita i bellissimi giardini del Chateau de la Croe.

In posizione centrale alla piccola penisola c’è il bellissimo giardino Thuret, creato nel 1856 dal botanico Gustave Thuret. E se vuoi fare una camminata panoramica ti consiglio di non perderti il sentiero del Calvario, grazie al quale arriverai al santuario della Garaupe, dal quale avrai una strepitosa vista a 360 gradi.

villa Eilenroc, a Cap d'Antibes, da Antibes a Cannes
La stupenda villa Eilenroc a Cap d’Antibes | Copyright Federico Belloni (tutti i diritti riservati)

In questa zona ci sono ville molto lussuose, tutte con una vista spettacolare sulla baia e bellissimi giardini, tra le quali villa Eilenroc. E alcuni degli alberghi più lussuosi del mondo, tra i quali spicca l’Hotel Cap Eden Roc.

Juan-les-Pins: le spiagge più belle sulla costa da Antibes a Cannes

La località di Juan-les-Pins è in realtà un sobborgo di Antibes, e costituisce di fatto la sua marina. Infatti le spiagge di Antibes sono qui. E si trova quasi esattamente a metà strada da Antibes a Cannes.

Hotel Belles Rives a Juan-les-Pins, da Antibes a Cannes
L’Hotel Belle Rives che si affaccia direttamente sul mare | Copyright Federico Belloni (tutti i diritti riservati)

Oltre a passeggiare per il lungomare, che in realtà non è ha nessun elemento particolarmente attrattivo, devi assolutamente fare una passeggiate a piedi fino al Port Gallice, passando davanti all’Hotel Juana e poi all’Hotel Belles-Rives, due hotel molto emblematici, che hanno fatto la storia del turismo di questa località.

il Port Gallice a metà strada da Antibes a Cannes
Il bellissimo Port Gallice | Copyright Federico Belloni (tutti i diritti riservati)

Trova anche il tempo per visitare la villa “La Vigie” e i numerosi palazzi “art-decó”, oltre al castello, e i due grandi spazi verdi: la Pineta Gould e il parco Exflora.

Cannes

Proseguendo la strada litoranea arriverai a Cannes, dalla punta della Croisette. Ci sono stato l’ultima volta diversi anni, e devo dire che l’ho trovata molto più bella. Decisamente più frizzante e curata di come me la ricordavo.

Cannes non ha ovviamente bisogno di grandi presentazioni, visto che il Festival del Cinema di Cannes è forse il più emblematico al mondo.

vista del Porto Vecchio in viaggio da Antibes a Cannes
Vista del Porto Vecchio dalle alture del Suquet | Copyright Federico Belloni (tutti i diritti riservati)

E arrivando da Juan-les-Pins dalla litoranea entrerai a Cannes passando per Cap de la Croisette, e dopo pochi chilometri arriverai sul Boulevard de la Croisette, proprio dove c’è il famoso Palais de Festival et des Congrès e le impronte degli artisti e dei personaggi celebri che dal 1983 hanno partecipato al Festival.

Cosa vedere a Cannes? Non ti devi assolutamente perdere le Vieux Port (il vecchio porto), vicino al quale inizia la salita che conduce alla parte più alta e più storica della città, conosciuta come Suquet, dal quale c’è una bellissima vista a 360 gradi.

la città vecchia di Cannes in viaggio da Antibes a Cannes
I vicoli della città vecchia | copyright Federico Belloni (tutti i diritti riservati)

Ma la parte secondo me più bella è quella più interna, attorno al Marché  Forville, dove tutte le mattine c’è il mercato, e dove i turisti sono molti meno. Per lo stesso motivo amo anche il quartiere più popolare de La Bocca, che in realtà è un sobborgo.

il marché forville a Cannes, da vedere tra Antibes e Cannes
Il Marché Forville, nel centro storico di Cannes | Copyright Federico Belloni (tutti i diritti riservati)

Posti davvero belli che vale la pena visitare, ma cari ammazzati, quanto meno per gli standard medi delle località turistiche italiane. Ma ovviamente ognuno ha il suo concetto di “caro”.

A mio avviso sono costosi gli alberghi, e soprattutto è molto costoso mangiare in un ristorante. A meno che ovviamente tu non scelga i fast-food o qualche bar dove spizzicare qualcosa. Ma per me spizzicare significa alzarsi da tavola ancora con la fame. 🙂 😉

Rispondi