cataratas del iguazu lato argentino

Cataratas del Iguazú (Cascate di Iguazú): una delle meraviglie del mondo tra Brasile e Argentina

Le Cataratas del Iguazú (Cascate di Iguazú) sono uno dei complessi di salti d’acqua più importanti del mondo. Sono situate all’interno del Parque Nacional del Iguazú che si estende per una porzione in Argentina e per l’altra porzione in territorio brasiliano, molto vicine alla Triple Frontera, il punto in cui Brasile e Argentina si toccano con il Paraguay. Le Cataratas del Iguazú sono Patrimonio Mondiale della Natura UNESCO e una delle 7 Meraviglie del Mondo Naturali

Quando ho incominciato il mio lungo viaggio alla scoperta del Nord dell’Argentina non avevo chiaro quale percorso avrei seguito, ma di una cosa ero certo: non potevo perdermi le fantastiche Cataratas del Iguazú (Cascate di Iguazú). E questo perchè durante i viaggi amo visitare tutti gli aspetti più naturali delle destinazioni che scelgo di conoscere.

Ci sono arrivato dopo aver visitato la Capitale Buenos Aires, Córdoba e i suoi dintorni, Mendoza (la capitale argentina del vino), Salta “La Linda” con il suo bellissimo patrimonio storico e monumentale tra cui spicca il Museo Archeologico d’Alta Montagna, il percorso del Tren a Las Nubes che attraversa il suggestivo territorio andino, e le quattro perle dell’incantevole Provincia di Jujuy: Purmamarca, Tilcara, Humahuaca e Iruya.

Le Cataratas del Iguazú nel Parque Nacional Iguazú

Questa meraviglia della natura, che ha avuto origine da un’eruzione vulcanica in un momento imprecisato nella notte dei tempi, è davvero mastodontica. E si trova per una parte in territorio brasiliano (nello stato di Paraná) e per una parte in territorio argentino (nello stato di Misiones).

E per poco non “invadono” anche una parte del territorio del Paraguay, visto che sono vicinissime alla Triple Frontera (Tripla Frontiera), il punto in cui questo paese tocca il confine con Brasile e Argentina. E dove si incontrano i fiumi Iguazú e Paraná, che ne definiscono i confini.

Sono totalmente inserite nella foresta tropicale del Parque Nacional Iguazú (Parco Nazionale dell’Iguazú), una vastissima area protetta di 2.250 chilometri quadrati, dei quali 550 in territorio argentino mentre 1.700 in territorio brasiliano, anche se l’80% delle cascate si trova nel versante argentino.

Le Cataratas del Iguazú hanno una larghezza complessiva di 2,7 chilometri ed sono costituite da un sistema di 275 salti d’acqua che hanno un’altezza tra i 60 e gli 82 metri. La maggior parte dell’acqua si incanala nella gigantesca Garganta del Diablo (Gola del Diavolo), che come ti puoi immaginare dal nome è il salto più alto.

Il Parque Nacional Iguazú venne istituito nel 1939 ed è importantissimo dal punto di vista faunistico perchè in esso puoi trovare moltissime specie in via di estenzione, tra i quali esemplari di tapiri, ocelot, giaguari, formichieri, jaguarondi e le bellissime acquile delle foreste. Ai confini del parco vive il tucano e mammiferi come i coati, oltre a parecchie specie di farfalle alcune di essere molto rare.

E poi, sulle rive del fiume Paraná che all’interno del parco arriva ad avere una larghezza di 1.500 metri vivono alberi come l’Erythrina crista-galli, il cui fiore è il simbolo dell’Argentina.

Le Cataratas del Iguazú sono estremamente importanti dal punto di vista naturalistico, tanto che hanno ottenuto 2 importanti riconoscimenti internazionali. Il primo riguarda la loro iscrizione nella lista del Patrimonio Mondiale della Natura da parte dell’UNESCO: nel 1984 quelle del versante argentino, mentre nel 1986 quelle sul versante brasiliano. Ma sono state anche riconosciute come una delle Sette Meraviglie del Mondo Naturali.

Come visitare le Cataratas del Iguazú

All’inizio pensavo di visitare solo il lato più bello risparmiandomi il doppio ingresso e un giorno sulla mia tabella di marcia, ma non avendo ben chiaro quale fosse ho deciso di visitare entrambi i versanti.

E poi, chiedendo ad altri viaggiatori incontrati lungo il viaggio mi sono convinto che non ne esiste uno in assoluto più bello, perchè in ogni lato regala una visuale completamente diversa che permette di vivere un’esperienza assolutamente unica.

Visitando il versante brasiliano delle Cataratas del Iguazú hai una fantastica panoramica d’insieme dei diversi livelli delle cascate molto migliore di quella che hai sul lato argentino, anche se da questa parte i salti d’acqua sono meno e di minore entità.

Sul versante argentino puoi fare invece percorsi più articolati avvicinandosi moltissimo ai diversi salti d’acqua, e così ho fatto! L’esperienza è stata davvero molto eccitante. E poi la Garganta del Diablo è proprio su questo lato.

È difficile spiegare a parole l’emozione nel vedere quell’enorme massa d’acqua cadere per le rapide e il boato che produce. E soprattutto, è difficile spiegare lo splendido contesto naturale nel quale sono inserite.

L’unica piccola nota dolente è il prezzo. Accedere ad entrambi i lati non è per nulla economico, ma inutile dire che sono soldi davvero ben spesi. Forse quelli che ho speso più volentieri durante tutto il viaggio.

Dove dormire per visitare le Cataratas del Iguazú

Per visitare le Cataratas del Iguazú hai due possibilità: o scegli di dormire a Puerto Iguazú, sul versante argentino, oppure a Foz do Iguaçu, sul lato brasiliano. Io ti consiglio vivamente di scegliere un hotel a Puerto Iguazú perchè la cittadina è molto carina e frizzante, ed è molto sicura.

A differenza di Foz do Iguaçu sul lato brasiliano che invece è priva di qualsiasi elemento attrattivo ed è decisamente pericolosa. Esattamente come la vicina Ciudad del Este, che è zona di molti traffici illeciti, e per questo la maggior parte della gente che attira non è per nulla raccomandabile. E di sera, a partire da quando cala il sole, vige una sorta di coprifuoco implicito.

Puerto Iguazú è la scelta ideale per vedere entrambi i versanti, non solo quello argentino, infatti anche la distanza per raggiungere il lato brasiliano è minima.

I 5 migliori hotel a Puerto Iguazú

Di hotel a Puerto Iguazú ne trovi davvero tanti, e tra questi molti offrono un’ottima relazione qualità-prezzo. Io mi permetto di suggerirti 5 hotel a Puerto Iguazú tra i quali il Grand Meliá Iguazú che è quello nel quale ho soggiornato io, mentre gli altri mi sono stati suggeriti da amici fidati che ci sono stati e che me li hanno decantati, quindi è come se te li consigliassi io.

Ti consiglio soprattutto il Grand Meliá Iguazú perchè si trova vicinissimo all’ingresso per visitare le cascate: una volta uscito dell’albergo ci arrivi in pochissimi metri a piedi. Certo che non è propriamente economico, ma secondo me ne vale la pena perchè oltre alla comodità anche il servizio è impeccabile.

I prezzi medi degli hotel a Puerto Iguazú che ti suggerisco si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

Se gli hotel a Puerto Iguazú che ti ho suggerito non ti ispirano, puoi sceglierne altri utilizzando la mappa che ho inserito qui sotto. I prezzi che vedi si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

Booking.com

I 5 migliori hotel a Foz do Iguaçu

Come ti ho appena detto ti sconsiglio di dormire a Foz do Iguaçu perchè la città è assolutamente priva di attrattive e in più è abbastanza pericolosa. Nonostante questo, se sei comunque curioso di visitarla come ho fatto io ti suggerisco i 5 hotel a Foz do Iguacu che offrono un’ottima relazione qualità-prezzo.

Io a Foz do Iguaçu ho soggiornato al Hotel das Cataratas, A Belmond Hotel, Iguassu Falls che non è in città ma vicinissimo all’ingresso delle cataratas dal lato brasiliano, quindi qui di problemi di sicurezza non ce ne sono ed è inserito in un bellissimo contesto naturale. Gli altri 4 sono in città e me li hanno suggeriti amici fidati che ci sono stati e che me ne hanno parlato bene. Anche il Wish Foz do Iguaçu non è in città ma in un bel contesto naturalistico, quindi potrebbe essere un’altra interessante opzione. I prezzi medi che indico si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

Se gli hotel a Foz do Iguacu che ti ho suggerito non ti ispirano, puoi sceglierne altri utilizzando la mappa che ho inserito qui sotto. I prezzi si riferiscono sempre a camera a notte, per 2 persone.

Booking.com
Condividi:

Ti è piaciuto l'articolo?