centro storico di porto

Il centro storico di Porto: un labirintico saliscendi che custodisce un prezioso tesoro

L’incantevole centro storico di Porto è un labirintico saliscendi fatto per lo più da minuscole viette che custodisce un autentico concentrato di chiese antiche, torri, palazzi signorili, botteghe storiche e tanti luoghi inusuali che ne fanno una meta ideale per toccare con mano la storia e la cultura portuense e portoghese. Una costante del centro di Porto sono le decorazioni delle facciate e degli interni di molti luoghi con i mosaici realizzati con gli azulejos, le tipiche piastrelle bianche e azzurre dipinte a mano dagli artisti portoghesi nel corso dei secoli che raccontano aspetti della storia di Porto e ne mettono in risalto le caratteristiche sociali. Per la sua grande importanza storica e culturale, oltre che per il suo perfetto stato di conservazione, il centro storico di Porto è stato dichiarato nel 1996 Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO

newsletter viaggi alla fine del mondo

Come arrivare a Porto

Arrivare a Porto dall’Italia è facilissimo e molto economico, infatti sono molte le compagnie low-cost che collegano la città con voli diretti dai principali aeroporti italiani.

Per raggiungere Porto io parto quasi sempre dall’Aeroporto di Milano Malpensa con Ryanair o Easyjet ma sò per certo che Porto è collegata all’Italia ad esempio anche attraverso i seguenti aeroporti: Bergamo Orio al Serio, Venezia Marco Polo e Treviso Antonio Canova. E sicuramente puoi arrivare a Porto anche da Roma Fiumicino.

In ogni caso, proprio come faccio io quando devo prendere un aereo, ti consiglio di cercare il volo per raggiungere Porto su Momondo, in assoluto il miglior portale per confrontare le diverse opzioni e scegliere quella più comoda per le tue esigenze orarie o la più economica.

I voli per arrivare a Porto dall’Italia durano circa 3 ore e una volta arrivati all’Aeroporto di Porto è molto comodo e veloce raggiungere il centro città (che dista circa 11 chilometri) dove si concentrano la maggior parte dei luoghi di interesse turistico e dei migliori alberghi.

Per raggiungere il centro di Porto dall’aeroporto puoi prendere la metro (Linea E), che ci impiega circa 20 minuti. In alternativa puoi scegliere gli autobus, molto più lenti, oppure i taxi, ovviamente molto più cari.

C’è un’altra opzione, che è poi quella che uso io perchè la considero in assoluto la più comoda per arrivare al centro storico di Porto. Sto parlando del servizio di transfer Door to Door che ad un prezzo fisso (indipendente dal numero di passeggeri) ti lascia in qualsiasi punto dell’area urbana. È molto efficiente perchè un autista ti aspetta direttamente all’uscita con un cartello con il tuo nome e ti porta dove vuoi tu.

Ovviamente puoi anche affittare una macchina in una delle tante compagnie di autonoleggio presenti nel terminal, soprattutto se la tua idea è quella di arrivare a Porto per vedere anche altre località del Portogallo o i suoi bellissimi dintorni dove troverai i vigneti della Valle del Douro dai quali si ricava lo squisito vino Porto.

Per comparare le tariffe e trovare le migliori offerte, invece che rivolgerti direttamente agli uffici delle compagnie presenti nell’Aeroporto di Porto, ti consiglio due portali molto utili per comparare condizioni e prezzi di noleggio: “Io noleggio auto” e “Discover Cars“. Una volta prenotata la macchina online la ritirerai comodamente in aeroporto, esattamente come se tu la noleggiassi direttamente lì.

Il centro storico di Porto

Il centro storico di Porto si sviluppa idealmente attorno alla Igreja e Torre dos Clérigos, punto di riferimento che ti consiglio di utilizzare per scoprire le bellezze architettoniche che racchiude lungo i suoi saliscendi. Preparati…perchè nel centro di Porto fai fatica a trovare più 100 metri orizzontali.

L’immagine del centro di Porto cambia moltissimo a seconda del tempo che trovi: se è nuvoloso ti appare come piuttosto tetro, mentre se c’è il sole è tutta un’altra cosa. In ogni caso ti posso assicurare che anche con il brutto tempo è sempre affascinante.

Per farti un’idea ti devi immaginare il centro storico di Porto come un concentrato di palazzi e di chiese di diverse dimensioni, molte delle quali caratterizzate da facciate adornate da grandi mosaici fatti con i bellissimi azulejos, le celebri piastrelle bianche e azzurre tipiche del Portogallo. Ma ci trovi anche tanti luoghi insuali che sono sicuro ti piaceranno tantissimo, come ad esempio la Livraria Lello e Irmão, conosciuta come Libreria di Harry Potter.

Che ne dici di un free tour alla scoperta dei segreti nascosti nei vicoli del centro di Porto? Non perdertelo perchè è fantastico…e gratuito! Clicca subito per maggiori informazioni e per prenotare!

La via più grande nel centro di Porto è la Avenida dos Aliados, che parte dall’imponente palazzo della Câmara Municipal do Porto, il Municipio, e arriva fino alla Praça da Liberdade, una bella piazza al cui centro si erge la statua di Re Pedro IV a cavallo.

Ma è un’eccezione perchè la maggior parte delle vie del centro storico di Porto sono molto piccole e tra loro formano un labirinto che nasconde bellissimi angolini, tante piccole botteghe storiche e luoghi davvero speciali, come la Libreria Lello & Irmão, in un certo senso protagonista della saga di Harry Potter.

Il palazzo della Câmara Municipal do Porto non passa inosservato perchè ha una torre alta 70 metri che richiama da vicino l’architettura delle Fiandre e del Nord di Francia.

Come visitare il centro storico di Porto? Puoi visitarlo facilmente a piedi, oppure ancora più comodamente e rapidamente con la bicicletta elettrica o in segway, una soluzione perfetta soprattutto per affrontare le salite.

Il centro storico di Porto è anche l’epicentro della vita notturna, perchè qui si concentrano moltissimi ristoranti di ogni tipo e locali ideali per tirar tardi la notte sorseggiando un drink accompagnato da buona musica.

Cosa ne dici di visitare il centro storico di Porto con un tour guidato in bicicletta? Ti divertirai tantissimo! Clicca subito per maggiori informazioni e per prenotare!

– Igreja e Torre dos Clérigos

Come ti ho detto la Chiesa dei Clerici (Igreja dos Clérigos) con annessa torre è il punto ideale per incominciare una visita al centro di Porto. Giusto per darti qualche riferimento ti posso dire che è una bellissima opera barocca del secolo XVIII.

La facciata dell’Igreja dos Clérigos è imponente e piuttosto austera, come lo sono quasi tutte le chiese barocche, mentre l’interno è rivestito in granito e marmo e sulle pareti trovi interessanti rilievi, anche questi barocchi.

Ma l’elemento che caratterizza questa bellissima chiesa del centro storico di Porto è la sua torre laterale che è alta 76 metri: la Torre dos Clérigos. Proprio per la sua altezza è il più importante punto panoramico di Porto dal quale scattare bellissime foto sulla città.

Ma c’è un importante “però”: i 225 scalini che devi fare per godere della bellissima vista. Vedi tu, ma secondo me ne vale la pena, soprattutto se sei in forma e non hai fretta.

Una cosa è certa: la Torre dos Clérigos nel centro storico di Porto è forse l’elemento più emblematico della città e forse il luogo in assoluto più visitato dai turisti, anche se pochi di loro si accorgono delle aree ritmate che si chiudono in una bella corona di decorazioni barocche.

Hai poco tempo e vuoi conoscere il centro di Porto, cenare in un ristorante tipico, fare una crociera sul Douro e visitare una cantina di vino in un’unica escursione guidata? Clicca subito per maggiori informazioni e per prenotare!

– Stazione di São Bento

A 300 metri dalla Igreja y Torre dos Clérigos trovi un altro luogo del centro storico di Porto che non puoi non visitare. Sto parlando della Stazione di São Bento (Estação de São Bento), che è il più importante snodo ferroviario cittadino.

La prima pietra di questa stazione nel centro di Porto fu posata nel 1900 da Re D. Carlos I nel luogo in cui si trovava il convento di San Bento de Avé Maria, e oggi a più di 120 anni la trovi molto simile a com’era in origine.

Appena varcata la porta di accesso sei circondato dalle alte pareti dell’atrio completamente decorate dai grandi mosaici originali fatti con ventimila azulejos pittorici, la maggior parte dei quali nei tradizionali colori bianchi e azzurri che raccontano in ordine cronologico la storia dei mezzi di trasporto fino alla comparsa del treno, oltre a scene di vita della regione. Sopra i mosaici decorazioni a greche che li saparono da altre decorazioni a mosaico che sembrano grandi quadri.

Il lato che si affacia sulla strada è invece costituito da bellissime vetrate ad arco separate da imponenti pilastri decorati con altre file di piastrelle. Bellissimo è anche il soffitto: la foto ti può spiegare di più di tante parole. Anche la struttura in ferro che copre i binari è quella originale, ma ovviamente oggi la vedi restaurata.

Vuoi vedere tutto di Porto in una sola giornata per approfittare di ogni minuto? Ti consiglio questo tour completo ed economico! Clicca subito per maggiori informazioni e per prenotare!

– Igreja do Carmo

A 150 dalla libreria Lello trovi la bellissima Chiesa del Carmo (Igreja do Carmo) della seconda metà del secolo XIII, che secondo me è una delle chiese più belle nel centro di Porto e sicuramente uno dei migliori esempi di architettura rococò presenti in città.

In particolare quello che adoro di questa chiesa nel centro storico di Porto è la sua facciata laterale completamente rivestita da murales in azulejos che sicuramente faranno rimanere a bocca aperta anche te.

I murales che fanno riferimento al culto della Madonna furono realizzati tra il 1907 e il 1912 con le piastrelle dipinte a mano da Carlos Branco su disegno di Silvestre Silvestri nelle fabbriche Senhor do Além e Torrinha, a Vila Nova de Gaia.

L’insieme di questa chiesa e dell’adiacente Chiesa dei Carmelitani è classificato come monumento nazionale e si trova di fronte al Rettorato dell’Università di Porto dove non è raro assistere a spettacoli goliardici degli studenti che vestono la loro tradizionale divisa con mantello nero.

Bello è anche l’interno dove l’elemento di maggior rilievo è il magnifico esempio di intarsiatura dorata, molto più prezioso per il suo valore artistico che per quello materiale.

Ti piace la street art? Partecipa a questo free tour alla scoperta delle opere disseminate tra le vie del centro storico di Porto! Clicca subito per maggiori informazioni e per prenotare!

– Giardini del Palazzo di Cristallo

Se sei alla ricerca di un angolo rilassante nel verde per riprendere le forze ti consiglio di fare una passeggiata fino ai Giardini del Palazzo di Cristallo (Jardins do Pálacio de Cristal), a circa un chilometro dalla Iglesia di Carmo.

I Giardini del Palazzo di Cristallo sono un’oasi urbana con molte aiuole fiorite e una bella fontana al centro. Ma la cosa davvero particolare sono i bellissimi pavoni che ci scorrazzano liberi e che non hanno nessuna paura ad avvicinarsi per farsi fotografare.

Hai poco tempo e vuoi conoscere comodamente tutti i must del centro storico di Porto? Io ti consiglio di provare l’autobus turistico! Clicca subito per maggiori informazioni e per prenotare!

– Sé do Porto e il Paço Episcopal

La Cattedrale (Sé) è il più importante luogo di culto e quello più imponente di tutto il centro storico di Porto. La sua costruzione nel secolo XII per volere del primo vescovo di Porto la rendono probabilmente l’edificio religioso in assoluto più antico della città.

Anche dopo molte opere di ristrutturazione che si sono susseguite nel corso dei secoli la Cattedrale di Porto mostra ancora alcuni splendidi elementi della sua funzione originale di chiesa-fortezza, tra i quali le due bellissime torri campanarie.

A mio parere la Cattedrale nel centro di Porto è a dir poco meravigliosa, e mentre la visitavo mi sembrava di essere stato catapultato tra le pagine di Il Nome della Rosa, di Umberto Eco.

Bellissimo è il rosone originale fiancheggiato da imponenti contrafforti e un portale del secolo XVIII. Sulla facciata laterale nord spicca una galilea barocca attribuita a Niccolò Nasoni.

Se l’esterno è bello l’inerno è a dir poco stupendo. Sono rimasto a bocca aperta soprattutto dall’altare maggiore di epoca barocca che è arricchita da un magnifico retabolo. E l’altare della cappella del Santissimo Sacramento, una preziosa opera di orificeria del XVII e XVIII secolo eseguita da orafi di Porto.

Ma la vera chicca della Cattedrale di Porto è l’elegante chiostro gotico con gli imponenti porticati che racchiudono il giardino centrale e le pareti adornate con molti murales fatti da azulejos del secolo XVII, secondo me i più belli tra quellli che puoi trovare nel centro storico di Porto.

Dello stesso complesso della Cattedrale di Porto fa parte anche il Palazzo Arcivescovile (Paço Episcopal), che puoi visitare con un piccolo supplemento al biglietto della cattedrale. La sua scalinata è bellissima, così come il soffitto riccamente decorato.

Puoi percorrere le diverse stanze che sono arredate con mobili e complementi d’arredo originali, tra i quali a me è piaciuta soprattutto la sala da pranzo nella quale è esposto un bellissimo servizio da tavola degno di un re. Sinceramente non sono riuscito a capire a cosa servissero così tante posate…non ho mai visto prima una cosa del genere.

Vuoi fare una suggestiva visita guidata del centro storico di sera? Perchè non aggiungerci anche una cena tipica e uno spettacolo di fado? Clicca subito per maggiori informazioni e per prenotare!

– Palácio da Bolsa

Il Palazzo della Borsa (Palácio da Bolsa) è uno degli edifici più importanti del centro storico di Porto, sia per il suo valore storico che per le funzioni economiche e sociali che ha rivestito nel passato. Ed è per questo che ti consiglio di trovare il tempo per visitarlo.

Questo imponente palazzo in stile neoclassico risale alla seconda metà del secolo XIX ed è stato per molti anni la sede dell’Associazione Commercianti di Porto. A partire dal 1841 per ordine della Regina D. Maria II è diventato invece la sede della Bolsa do Comércio, per ritornare all’Associazione nel 1911.

Il Palazzo della Borsa di Porto è stato realizzato dall’architetto portuense Joaquim da Costa Lima Júnior e se stai un pò attento noti facilmente che ha utilizzato ovvi riferimenti al palladianesimo inglese.

Aquista il biglietto per visitare l’interno dove resterai sicuramente affascinato dal Patio delle Nazioni (Pátio das Nações) e dal magnifico Salone Arabo (Salão Árabe), uno spazio unico per ricchezza decorativa creato da Gonçalves e Sousa nel 1862.

Il Salone Arabo era utilizzato come sede per gli atti ufficiali di maggiore importanza e qui si ricevevano gli statisti di importanza mondiale. Oggi è utilizzato come location per eventi culturali.

Oltre a visitare il centro di Porto ti piacerebbe fare un tour nei vigneti e cantine della Valle del Douro? È un’opportunità da non perdere! Clicca subito per maggiori informazioni e per prenotare!

– Igreja de São Francisco

Un’altra bellissima chiesa nel centro storico di Porto che devi assolutamente conoscere è la Chiesa di San Francesco (Igreja de São Francisco) che risale al secolo XIV sotto il regno di D. Ferdinando. La chiesa fu edificata al posto di un modesto tempio fancescano.

La pianta della chiesa di San Francesco rispetta le regole dello stile gotico mediovale che traspare soprattutto dalle tre navate.

L’elemento più importante che le ha conferito lo stile barocco e che la rende unica tra le chiese di Porto sono le bellissime sculture lignee dorate realizzate durante il secolo XVIII per le quali sembra siano stati utilizzati addirittura cento chili d’oro.

C’è poco da dire: la Chiesa di San Francesco è talmente bella che ogni parola è riduttiva per descriverla, quindi devi per forza andare a visitarla quando decidi di andare a Porto. Ti dico la verità: il biglietto è abbastaza salato, ma ne vale la pena!

Stai pensando di visitare Porto insieme ai tuoi amici? Ti consiglio un tour privato davvero completo ed emozionante! Clicca subito per maggiori informazioni e per prenotare!

– Igreja Paroquial de Santo Ildefonso

A circa 500 metri dalla Stazione di São Bento trovi l’incantevole Igreja Paroquial de Santo Ildefonso, che a me piace particolarmente anche se è oggettivamente meno importante rispetto agli altri edifici religiosi presenti nel centro di Porto.

La chiesa è del secolo XVIII e come dice il nome è dedicata a San Ildefonso, arcivescovo di Toledo del secolo VII, ed ha un chiaro stile proto-barocco.

Ci sono due elementi che la rendono unica: le due torri campanarie che sormontano la navata poligonale e che la slanciano verso il cielo e i mosici in azulejos dell’artista Jorge Colaço che rappresentano scene della vita di San Ildefonso e allegorie dell’eucaristia.

E la sua posizione leggermente rialzata come se fosse su un piedistallo non la fanno passare inosservata, anche se le sue dimensioni sono oggettivamente piccole.

Vuoi abbinare al centro storico la visita guidata alla celebre cantina di vino Porto Calém? È un’esperienza che ti piacerà tantissimo! Clicca subito per maggiori informazioni e per prenotare!

I 10 migliori hotel a Porto

Di hotel a Porto ce ne sono tantissimi e quasi tutti si trovano nel centro storico o nel quartiere di Ribeira. Durante le mie numerose visite a Porto per lavoro o in vacanza ne ho provati diversi e ti posso dire senza paura di sbagliarmi che quasi tutti offrono un’ottima relazione qualità-prezzo.

Nonostante questo mi permetto di suggerirti i 10 hotel nel centro storico di Porto che penso siano in assoluto i migliori e per questo sono sicuro che sono perfetti anche per soddisfare le tue esigenze.

I prezzi medi degli hotel a Porto che ti ho consigliato si riferiscono a camera a notte, per 2 persone. Se gli hotel a Porto che ti suggerisco non ti piacciono puoi trovarne più di 4.000 sul sito di Booking.com.

Condividi:

Ti è piaciuto l'articolo?