Recetario madrileno de amas de casa

Recetario madrileño de amas de casa: 20 ricette della cucina casalinga tradizionale spagnola

Ti piace la cucina spagnola tradizionale? Se vuoi provare a preparare a casa venti tra i piatti tipici spagnoli più gustosi così come come le cucinano gli abitanti di Madrid, tra le quali una proposta dallo stesso sindaco della capitale spagnola, puoi prendere spunto dal Recetario madrileño de amas de casa (Ricettario madrileño delle casalinghe) pubblicato in occasione del Gastrofestival Madrid

Nell’ambito dell’evento gastronomico Gastrofestival di Madrid che fino al prossimo 10 Febbraio propone un ricchissimo calendario di eventi gastronomici e culturali che coinvolgono i ristoranti, i mercati gastronomici e altre aziende di Madrid è stato pubblicato il Recetario madrileño de amas de casa.

Si tratta di un interessante ricettario composto da 20 ricette della cucina spagnola casalinga tipici di Madrid ed elaborato da alcuni abitanti.

Le ricette della cucina spagnola nel Recetario madrileño de almas de casa

Il Recetario madrileño de amas de casa è un omaggio alla figura della casalinga spagnola dedita all’organizzazione e alla cura della casa e responsabile del benessere dei membri della sua famiglia e che ha l’importante obiettivo di trasmettere i segreti della preparazione dei piatti tipici spagnoli.

Se vuoi conoscerli per sbizzarrirti nella loro preparazione a casa lo puoi scaricare qui.

Per ogni ricetta, oltre alla modalità di preparazione dei piatti tipici spagnoli presentati, c’è anche una breve storia che li trasforma in un interessante racconto degli aspetti culturali legati alla cucina tradizionale, oltre alla foto e la biografia della persona che ha presentato la ricetta.

Ricette della cucina spagnola tradizionale che perdurano nella memoria e nelle quali l’amore per la casa e per la famiglia è sempre l’ingrediente più importanti.

Tra i piatti tipici spagnoli presentati nel Recetario madrileño de amas de casa trovi anche quella del pollo al curry presentata da un’illustre cittadina: Manuela Carmena, sindaco di Madrid.

Oltre a questa nel Recetario madrileño de amas de casa della cucina spagnola tradizionale ci sono quelle per la preparazione di altre 19 ricette spagnole:

  • chipirones rellenos en salsa
  • cocido montañés
  • pollo en pepitoria de la yaya Magdalena
  • shoyu ramen con aguja de cerdo
  • crema de calabaza
  • boronía
  • lasaña de carne y berenjena
  • calabacines rellenos de mi yaya Cándida
  • cocido madrileño
  • strogonoff japonés
  • bacalao a la antigua
  • pechugas de pollo a lo Pay
  • flamenquines
  • albondingas con leche de coco
  • garbanzos con acelgas
  • ceviche de mero con salsa de recoto
  • ñoquis al estilo Esperanza
  • Shish Barak

e come dolce la succulenta ricetta del tiramisú.

Questo ricettario è anche una interessante guida alla scoperta dei 46 mercati municipali nei quali si possono acquistare le materie prime di qualità per la preparazione dei piatti e che sono i veri protagonisti dell’evoluzione gastronomica che ha portato Madrid ad essere un punto di riferimento gastronomico a livello mondiale.

I 5 migliori hotel a Madrid

Se sei arrivato su questo articolo dove parlo della cucina spagnola tradizionale probabilmente hai in mente una visita nella stupenda capitale Madrid, che da ormai diversi anni si è imposta come referenza nel panorama gastronomico spagnolo e internazionale.

Ma a Madrid trovi molto di più della possibilità di degustare i migliori piatti tipici spagnoli nei ristoranti o nei mercati gastronomici. Ha infatti una interessantissima offerta culturale che ti consiglio di conoscere visitandola con calma in almeno un fine settimana lungo.

Io ti consiglio di trovare un hotel a Madrid a Chueca o a Malasaña che non solo i quartieri della movida notturna e quelli nei quali si concentra l’offerta di ristorazione di qualità, ma anche la soluzione più comoda per visitare tutte le più importanti attrazioni della città perchè connessa da diverse linee della metro.

Come già sai sono moltissimi anni che visito regolarmente la città di Madrid per cui mi sento di suggerirti diversi hotel a Madrid in questi quartieri dove ho soggiornato e nei quali sono sicuro puoi trovare un’ottima relazione qualità-prezzo.

I prezzi medi che ti indico si riferiscono a camera a notte, per 2 persone. Se gli hotel a Madrid che ti suggerisco non ti piacciono puoi trovarne quasi 6.000 sul sito Booking.com.

L’Autobus turistico di Madrid

Cosa vedere quando visiti Madrid oltre quello che ti ho raccontato? L’Autobus turistico di Madrid (Madrid City Tour) è un servizio molto utile per conoscere in poco tempo tutti i “must” che ti propone la bellissima capitale spagnola, grazie a bus a due piani con il tetto scoperto.

E puoi scegliere tra 2 itinerari diversi ma entrambi davvero interessanti che toccano anche altri luoghi di interesse di Madrid che per motivi di sintesi non ti ho raccontato:

  • Itinerario 1. Attraversa tutti i principali punti d’interesse del centro di Madrid, inclusa la Puerta de Alcalá, la Gran Vía, la Puerta del Sol, la Plaza Mayor, il Museo del Prado, la Cibeles, il Tempio di Debod, il Palazzo Reale e la Cattedrale dell’Almudena. Ha una durata di 80 minuti.
  • Itinerario 2. Arriva fino alle Quattro Torri di Madrid eseguendo delle fermate intermedie in luoghi come lo Stadio Santiago Bernabeu, Plaza de Toros, Plaza Castilla, Plaza Colón, Serrano e Ortega y Gasset. Ha una durata di 65 minuti.

Sull’Autobus turistico di Madrid hai a disposizione una audio guida diverse lingue (compreso l’italiano) per conoscere tutto quello che stai osservando durante la tua visita alla città di Madrid.

Il biglietto dell’Autobus turistico di Madrid ha una validità di uno o due giorni consecutivi, in base alla modalità scelta. Indipendentemente dall’ora in cui si utilizza per la prima volta, sarà valido fino al termine del primo o del secondo giorno.

Condividi:

Ti è piaciuto l'articolo?