il muse h2o

MUSE H2O: la nuova e innovativa struttura a forma di atomo di ossigeno al MUSE Museo delle Scienze di Trento

Il MUSE H2O è la nuova sezione del Museo delle Scienze di Trento (conosciuto come Museo Muse Trento) costituita da tre strutture a forma di bolle che nel suo complesso rappresenta un atomo di ossigeno, ed è pensata per aggiungere funzionalità e completare la bellissima struttura del Muse progettata dall’archistar genovese Renzo Piano. Il Muse H2O, che sorgerà proprio nelle immediate prossimità dell’edificio principale del Museo Muse Trento, si compone di un planetario (la molecola d’ossigeno) nel quale saranno realizzate innovative proiezioni digitali sulla superficie sferica e da due struttura più piccole collegate con la prima (le due molecole di idrogeno), che saranno utilizzate come spazi multifunzionali, per laboratori e finalità didattiche

Il MUSE H2O: il planetario del Museo Muse Trento

MUSE H2O è l’ultimo e forse più innovativo progetto del Museo Muse Trento, ed è stato inaugurato il prossimo Aprile 2019.

La struttura nuova struttura del Museo Muse Trento è costituita da un planetario composto da tre sfere, una più grande, che rappresenta l’Ossigeno, è due più piccole, che rappresentano le due molecole di Idrogeno, e che nel loro complesso delineano una grande molecola d’acqua.

– La molecola di ossigeno: il teatro digitale

La sfera più grande della nuova struttura del Museo Muse Trento è la sede di un innovativo teatro digitale, all’interno del quale si alternano bellissime proiezioni sferiche in tema di astronomia ad una programmazione di documentari sui temi della natura, ambiente, esplorazione e persino sessioni di cinema sperimentale.

Il teatro digitale è dotato di una innovativa tecnologia che permette la proiezione in qualità cinematografica su tutta l’emisfera di video realizzati appositamente per questo schermo non lienare, ma può proiettare anche di video di formati diversi, compreso quello cinematografico tradizionale.

I primi video predisposti per la proiezione sferica hanno un tema astronomico e scientifico, ma sono anche previste videoproiezioni con altre tematiche, tutte però con contenuto educativo.

– Le due molecole di idrogeno: gli spazi multifunzionali

Le due sfere più piccole sono invece spazi multifunzionali, e ospitano attività educative, di formazione e di esposizione per aggiungere nuovi spazi educativi a quelli presenti nell’edificio principale del Museo Muse Trento.

La forma del contenitore a “molecola d’acqua” non è stata scelta a caso, ma ha il chiaro obiettivo di lanciare un messaggio planetario per sensibilizzare sui temi fondamentali della sostenibilità ambientale. La molecola d’acqua è infatti il simbolo della risorsa più preziosa, sulla quale si gioca tutto lo scenario del futuro sostenibile dell’umanità.

La disposizione delle tre sfere che costistuiscono il nuovo complesso del Museo Muse Trento è identica a quella con cui si dispongono gli atomi della molecola: al centro il grande atomo di Ossigeno che si lega con gli altri due più piccoli atomi di Idrogeno secondo un angolo caratteristico a 104,5°. E sono collegate tra loro da una passerella circolare che disegna una sorta di grande anello di Saturno.

La sua forma del nuovo complesso del Museo Muse Trento è rilevata dalle mappe satellitari, e questo gli consentirà di diventare una rappresentazione fisica dell’identità culturale del Muse e dell’interno territorio del Trentino, che lo ospita. Dunque, un planetario di rilievo planetario.

Gli orari di apertura del Museo Muse Trento

Il Museo Muse Trento è aperto con i seguenti orari, tranne il giorno di Natale nel quale è sempre chiuso:

  • Lunedì: chiuso
  • Martedì: 10,00-18,00
  • Mercoledì: 10,00-18,00
  • Giovedì: 10,00-18,00
  • Venerdì: 10,00-18,00
  • Sabato: 10,00-19,00
  • Domenica e festivi: 10,00-19,00

Nel periodo 2020-2021 sono previste aperture e orari straordinari secondo il seguente calendario:

  • 1 gennaio 2020: 13.00-19.00
  • 6 gennaio 2020: 10.00-19.00
  • 24 febbraio 2020: 10.00-18.00
  • 12 aprile 2020: 10.00-19.00
  • 13 aprile 2020: 10.00-19.00
  • 25 aprile 2020: 10.00-19.00
  • 1 maggio 2020: 10.00-19.00
  • 1 giugno 2020: 10.00-19.00
  • 2 giugno 2020: 10.00-19.00
  • 3 agosto 2020: 10.00-18.00
  • dall’8 al 23 agosto 2020: 10.00-19.00
  • 24 e 31 agosto 2020: 10.00-18.00
  • 1 novembre 2020: 10.00-19.00
  • 7 dicembre 2020: 10.00-19.00
  • 26 dicembre 2020: 10.00-19.00
  • 28 dicembre 2020: 10.00-18.00
  • 1 gennaio 2021: 13.00-19.00
  • 4 gennaio 2021: 10.00-18.00
  • 6 gennaio 2021: 10.00-19.00

Quanto costa il biglietto per il Museo Muse Trento

Il costo del biglietto per il Muse Trento è di 11 euro intero, 9 euro ridotto, se comprati direttamente alla biglietteria. Se sai già quando vuoi visitare il museo ti consiglio di comprare il biglietto in anticipo online, pagando un supplemento di 1,5 euro per la prevendita. Come ti ho detto, se vuoi visitare il museo con l’App Go!Muse devi aggiungere 3 euro al prezzo del biglietto.

Il biglietto ridotto si applica ai giovani fino a 26 anni, agli adulti con oltre 65 anni, ai gruppi di visitatori con minimo 15 persone paganti, agli insegnanti in visita privata e ai possessori di un biglietto intero di una sede territoriale del MUSE entro un anno dalla data di emissione. Oltre a membri di diverse associazioni, organizzazioni e club a carattere nazionale e locale che puoi consultare sul sito www.muse.it.

L’entrata gratuita al Museo Muse Trento è invece prevista per i bambini fino ai 6 anni e i bambini fino a 14 anni accompagnati da un adulto pagante, oltre ad altre categorie di persone in possesso di requisiti specifici.

Se sei possessore della Trentino Guest Card il prezzo del biglietto di ingresso è di 7 euro (con un figlio minorenne che non paga)

– Il prezzo di ingresso al Maxi Ooh

L’accesso al Maxi Ohh ha un prezzo separato rispetto al costo del biglietto di ingresso:

  • Un adulto + un bambino (0-5 anni): 2 euro (1,5 euro per i possessori di membership)
  • Abbonamento 5 ingressi, validità 1 anno dall’emissione: 20 euro

Questo abbonamento dà diritto all’ingresso al museo “Mamme e papà al museo”: dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 11.00 e dalle 17.00 alle 18.00 al prezzo speciale di 2 euro a coppia senza l’aggiunta del biglietto d’ingresso ordinario al Muse Trento.

– Gli sconti del Muse Trento per la famiglia

Sono previsti sconti e agevolazioni spaciali se visiti il museo insieme alla tua famiglia:

  • Due genitori con figli minorenni: 22 euro
  • Un genitore con figli minorenni: 11 euro
  • Nucleo familiare con Family Card – Trentino Famiglia: 9 euro
  • Nucleo familiare con Euregio Family Pass (Alto Adige): 9 euro
  • Nucleo familiare con Tiroler Familien pass (Tirolo): 9 euro

Dal 4 ottobre 2020 al 7 marzo 2021 inclusi, il Museo Muse Trento aderisce all’iniziativa Domenica al museo, con ingresso gratuito la prima domenica del mese, ma in questo caso la prenotazione online è obbligatoria.

– Le tariffe delle visite guidate

Il Muse di Trento prevede anche la possibilità di fare visite guidate, pagando un supplemento rispetto al prezzo del biglietto ordinario. Le tariffe per le visite guidate:

  • Visita alle esposizioni permanenti: 3 euro (2,5 euro se sei in possesso della MyMuse Card)
  • Visita alle esposizioni temporanee: 4 euro (3 euro se sei in possesso della MyMuse Card)

I 5 migliori hotel a Trento in centro

Se decidi di andare a visitare il Museo delle Scienze di Trento (Museo Muse Trento) ti consiglio di approfittarne anche per visitare il bellissimo centro di Trento, che è davvero suggestivo e ricco di storia. Ovviamente puoi visitare museo e centro città in giornata, ma dovresti fare tutto con molta fretta, per cui ti consiglio di cercare un hotel a Trento e dedicare un giorno alla visita del centro e l’altro alla visita del museo.

A Trento ci sono stati molte volte, sia in vacanza che per lavoro, quindi conosco molti alberghi di ottima qualità a un prezzo più che ragionevole che mi permetto di consigliarti. I prezzi che ti indico si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

  • NH Trento (4 st., pr. medio: 100-110 euro, voto >9)
Condividi:

Ti è piaciuto l'articolo?