le gallerie della Miniera di Sale di Wieliczka

La Miniera di Sale di Wieliczka: un viaggio inusuale alla scoperta della tradizione mineraria di Cracovia

Se decidi di viaggiare a Cracovia, in Polonia, non puoi perderti la visita alla bellissima miniera di sale di Wieliczka, a pochissimi chilometri dal centro storico, visitando le quali potrai scoprire la tradizione mineraria polacca e la vita dei minatori che per secoli hanno scavato il suo sottosuolo per estrarre sale. La miniera di sale di Wieliczka è costituita da un totale di 287 chilometri di gallerie e cunicoli scavati fino alla profondità di 327 metri, 3,5 chilometri di questi visitabili. Grazie alla visita guidata puoi scoprire le attrezzature minerarie usate durante gli scavi nelle cave di sale, ammirare le sculture di sale realizzate dai minatori, conoscere le leggende e le storie legate alla vita sotterranea, restare a bocca aperta per la maestosità delle stanze ricavate nelle rocce saline, tra le quali una grandissima cappella utilizzata anche per celebrare matrimoni in profondità. Tutto questo, e ancora di più, nelle miniere di sale di Wieliczka

Certe volte quando devo decidere la destinazione di qualche viaggio, soprattutto se breve, scelgo in base al costo del biglietto aereo per raggiungerla. Quindi, vado sul sito di Ryanair o di qualche altra compagnia low-cost, guardo quali sono le destinazioni che partono dall’aeroporto che ho più vicino e ne scelgo una tra quelle che ancora non conosco.

Ho fatto proprio così quando ho deciso di visitare la bella Cracovia in Polonia, che in realtà non è mai stata nella mia wish list. E avevo torto, perchè si è rivelata un’ottima scelta, sicuramente ideale anche per te, soprattutto se hai a disposizione solo un fine settimana.

E ancora maggiore è stata la sorpresa quando già a destinazione ho scoperto che a poche decine di chilometri dalla città, nella località di Wieliczka, ci sono 287 chilometri di gallerie e cunicoli scavati a profondità variabili fino a 327 metri nel sottosuolo. Questi formano le antiche miniere di sale di Cracovia, oggi visitabili anche se solo in minima parte.

Incomincio a pensare di essere involontariamente attratto dal sale. Infatti, anche quando ho visitato la bellissima Bolivia, una delle cose che per prime sono andato a visitare è stato il Salar de Uyuni, il più grande deserto di sale del mondo del quale mantengo vivo ancora oggi un bellissimo ricordo. Anche se ormai sono passati molti anni.

La storia della miniera di sale di Wieliczka

La miniera di sale di Wieliczka entrano in funzione addirittura nel XIII Secolo, quando in tutto il mondo il sale era merce davvero preziosa (usata addirittura come moneta per gli scambi), e l’attività estrattiva è proseguita fino al 1996.

Infatti, la miniera di sale Cracovia è la seconda tra le miniere di salgemma più antiche del mondo, più piccole solo di quella di Bochnia, sempre in Polonia, a soli 20 chilometri dal comune di Wieliczka. Insomma, le due miniere di sale della Polonia sono le più importanti del mondo.

Oggi, terminata l’attività estrattiva, la miniera di sale di Wieliczka è diventata una importante testimonianza culturale che non solo ti racconta questa peculiare caratteristica della morfologia del territorio polacco, ma anche e soprattutto la vita delle migliaia di minatori che nel corso dei secoli si sono occupati quotidianamente della durissima attività estrattiva.

Un imponente lavoro di riconversione che ha interessato 3,5 chilometri della sua estensione totale ha permesso alle miniere di sale di Cracovia di trasformarsi un luogo davvero magico, letteralmente fuori dal mondo, che ancora oggi mantiene tutta la sua autenticità. E per farti vivere un’esperienza che sicuramente rimarrà per sempre nei tuoi ricordi.

Lungo le gallerie e nei cunicoli della miniera di sale di Wieliczka troverai bellissime stanze decorate da statue di figure storiche e religiose scolpite dai minatori direttamente nel sale, cappelle nelle quali anche i cristalli dei candelieri sono forgiati nel sale, e grandi laghi sotterranei naturali con un grado di salinità pari a quella del Mar Morto (se non sbaglio del 33%).

E, non per ultimo, potrai ammirare le imponenti opere di ingegneria e di carpenteria in legno che sostengono i diversi livelli delle miniere, oltre alle attrezzature (molte delle quali originali) usate dagli stessi minatori per il loro lavoro.

Il Percorso Turistico nella miniera di sale di Wieliczka (Wieliczka salt mine tour)

Io ho visitato la miniera di sale di Wieliczka attraverso il “classico” percorso turistico in gruppo accompagnato da una guida, che dura circa tre ore, e comprende l’esposizione sotterranea del Museo delle Saline di Cracovia.

La visita inizia proprio nel centro di accoglienza dei visitatori con una discesa a piedi di 380 scalini, che sono solo un piccolo assaggio degli 800 che si faranno in totale per raggiungere la profondità massima di 135 metri. Ma il ritmo è davvero molto blando, quindi accessibile a tutti, anche ai bambini. Non preoccuparti per la risalita, perchè c’è un¡ascensore che ti aspetta per riportarti in superficie.

In totale visiti più di 20 stanze (solo una piccola parte di quelle che compongono la miniere di sale di Cracovia), tra le quali la bellissima cappella di Santa Kinga, dedicata alla principessa che, secondo la leggenda, ha permesso alla terra polacca di essere così ricca di sale.

La cappella è grandissima, ci sono magnifici altari, un pulpito decorato ed è arricchita da bellissime opere d’arte, tra le quali una scultura a grandezza naturale che rappresenta Papa Giovanni Paolo II realizzata in occasione di una sua visita e la copia dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci.

Un aspetto che ti emozionerà tantissimo è lo spettacolo di luce ai bordi di un lago salino, accompagnato dalla musica di Chopin. Almeno era questa la musica che hanno utilizzato quando ci sono andato io, ma non sono sicuro che facciano ascoltare sempre la stessa.

Dal percorso turistico della miniera di sale di Wieliczka accedi anche al Percorso del Museo delle Saline di Cracovia, attraverso il quale vedrai anche il Corno della Confraternita degli Scavatori in argento, che è stato incastonato nel 1534.

Un’unica pecca: per fotografare e fare video nella miniera di sale di Wieliczka occorre comprare un permesso a parte, che rendono nel complesso la visita alle miniere di sale non proprio economica. Ma ne vale la pena.

Il Percorso Minerario

Il percorso minerario della miniera di sale di Wieliczka, che inizia nel Pozzo Regis, è diverso dal percorso turistico, e ti permette di conoscere una vera miniera proprio come uno dei veri minatorori che lavoravano nelle miniere di sale nel sottosuolo della cittadina Wieliczka. Inizia con la discesa in ascensore fino al livello I, a 59 metri di profondità, mentre si ritorna dal livello II a 101 metri.

Ti insegnano a misurare la concentrazione di metano, cercare e trasportare il sale, trovare i percorsi ed esplorare le diverse camere della miniera di sale. Insomma, impari a fare in autonomia tutte le attività che facevano i minatori che lavoravano nelle miniere di sale di Cracovia, ovviamente sotto gli occhi di una guida esperta che ti guiderà passo a passo.

Non ti preoccupare perchè tutto è molto sicuro. Infatti, prima di incominciare il percorso ti fanno indossare le tute di protezione e ti danno le attrezzature minerarie: lampada, assorbitore del monossido di carbone e casco.

Conoscerai direttamente anche la vita quotidiana all’interno della miniera e le tradizioni dei minatori, ma anche le leggende e le superstizioni legate alla vita sottoterra a Wieliczka. È l’ideale se hai voglia di fare un’esperienza decisamente più attiva e coinvolgente, ma richiede uno sforzo fisico leggermente maggiore rispetto al percorso turistico che ho fatto io.

La guida, che è chiamato il capo minatore, assegna i compiti e controlla i risultati ottenuti. E tu diventi un minatore principiante (Sleper) che alla luce della lampada da miniera farà i primi passi di questo mestiere difficile.

Il Percorso di Pellegrinaggio nella miniera di sale di Wieliczka

La miniera di sale di Wieliczka offre una terza possibilità di visita: il percorso di pellegrinaggio, benedetto dal Cardinale Stanislao Dziwisz all’inizio del 2010. Questo costituisce un’autentica testimonianza della profonda fede che avevano i minatori che hanno lavorato per secoli nella miniera.

Se scegli questo terzo percorso oltre alla cappella di Santa Kinga visiterai anche altre due bellissime cappelle: quella di San Giovanni e quella di Sant’Antonio.

La Torre di Gradazione

La Torre di Gradazione, ubicata nei pressi del Pozzo Daniłowicz all’interno del perimetro delle miniere di sale di Cracovia, è un’ottima opzione se vuoi provare l’azione benefica del sale di Wieliczka senza dover scendere nel sottosuolo.

Ha una superficie di 7.500 metri quadrati e ha una torre panoramica alta 22 metri dalla quale puoi ammirare il panorama del parco e dei pozzi minerari. Ti permette di fare terapia d’inalazione con l’acqua satura di sale, utile soprattutto se hai problemi alle vie respiratorie.

Le miniere di sale di Cracovia a Wieliczka sono un luogo talmente importante per la sua valenza storica e sociale, che nel 1978  sono state dichiarate Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’UNESCO.

Tra le persone che hanno visitato la miniera, ci sono stati anche molti personaggi illustri, tra i quali non è possibile non citare Niccolò Copernico, Johann Wolfgang von Goethe (celebre scrittore conosciuto semplicemente come Goethe), Karol Wojtyła (futuro Papa Giovanni Paolo II), l’ex Presidente degli Stati Uniti d’America Bill Clinton, e molte teste coronate provenienti da tutta Europa.

Come organizzare la visita guidata alla miniera di sale di Wieliczka

La miniera di sale di Wieliczka si trova a circa 20 chilometri dal centro di Cracovia, e per raggiungere l’ingresso devi prendere un autobus di che ci circa 30 minuti. Stesso tempo anche per il ritorno, a cui devi aggiungere il tempo di attesa degli autobus che non sono molto frequenti. E poi devi anche considerare il tempo della coda in biglietteria e gli orari programmati per diverse visite.

Per ottimizzare il tempo, soprattutto se sei a Cracovia solo per un fine settimana e ovviamente non ti vuoi perdere nulla di questa bellissima città, ti consiglio di acquistare on-line in anticipo il biglietto d’ingresso alle miniere di sale di Cracovia con visita guidata e transfert di andata e ritorno. Lo puoi fare sul sito di Tiqets, facendo click sul banner che ti metto qui sotto. Una volta scaricato il biglietto sul tuo smartphone ti basta farlo vedere all’autista del transfert.

Un’ottima opzione, anche questa molto valida soprattutto se hai poco tempo a disposizione, è quella di abbinare la visita alle miniere di sale di Cracovia a Wieliczka con quella al campo di concentramento di Auschwitz, in un solo giorno. Così potrai vedere più cose e fare più escursioni, inclusa quella al campo di concetramento di Plaszóv, meno celebre di Auschwitz ma altrettanto suggestivo. Tanto che una parte delle scene del film Scindler’s List sono state girate proprio in questa location.

La Kraków Card & Museum Pass e L’Hop-on-Hop-off Bus

Oltre alle miniere di sale, visitare chiese, musei e tutte le tante altre attrazioni di Cracovia richiede tempo e non è per nulla economico. Per questo motivo ti consiglio di fare come ho fatto io quando ci sono stato e di comprare la Krakóv Card & Museum Pass, che è una tessera preparaga con la quale avrai la possibilità di visitare più di 40 attrazioni della città, inclusa la Fabbrica-Museo di Oskar Schindler, pagando solo un prezzo fisso inizlale che dipende dal tempo di validità: 48 ore o 72 ore. E potrai evitare le code e inutili tempi di attesa.

Aquistando questa card hai anche la possibilità di usare gratuitamente il trasporto pubblico per il tempo di validità, e di avere sconti in ristoranti e negozi convenzionati.

Se vuoi visitare tutti i must di Cracovia velocemente e comodamente ti suggerisco anche di acquistare il servizio di bus turistico a due piani Bus Hop-on-Hop-off che parte dal Castello del Wawel.

Come per la Krakóv Card & Museum Pass, anche questo servizio prevede una tariffa a tempo: 24 ore o 48 ore, durante i quali puoi salire e scendere tutte le volte che vuoi in tutte le fermate.

L’audioguida (anche in italiano) ti fornisce tante informazioni sulla storia e l’importanza di quello che vedi lungo il tragitto! Ma c’è di più: inclusa nel prezzo la possibilità di usufruire del servizio (entro 7 giorni) per lo stesso tempo di validità anche per visitare Varsavia o Gdansk.

Una volta acquistato il biglietto, cliccando sul link che ho messo sopra, lo riceverai immediatamente sul tuo smartphone. E per salire sugli autobus ti basterà farlo vedere al conducente, evitando la coda che è sempre lunghissima.

I 10 migliori ostelli e hotel a Cracovia

Se hai deciso di trascorrere un week end a Cracovia durante il quale vuoi visitare le miniere di sale a Wieliczka, ti consiglio di cercare una sistemazione nel cuore del centro storico, nei pressi della Piazza del Mercato, per essere vicino alle più importanti attrazioni della città. Un’ottima alternativa è di cercarla nelle immediate vicinanze della stazione ferroviaria, che ti collega rapidamente con l’aeroporto. Se trovi un hotel nel centro di Cracovia o nelle vicinanze della stazione ferroviaria potrai comunque raggiungere velocemente anche le miniere di sale a Wieliczka, anche se puoi decidere di trovare direttamente un hotel a Wieliczka, e sfruttare l’opportunità per goderti l’atmosfera di questa tipica cittadina polacca.

Nella zona del centro storico di Cracovia si concentra anche la movida diurna e notturna, con tantissimi bar e ristoranti per tutti i gusti e per tutte le tasche.

In fatto di hotel c’è un pò di tutto, ed è per questo che ti voglio aiutare consigliandoti i 5 migliori alberghi e i 5 migliori ostelli che ti garantiscono un ottimo rapporto qualità/prezzo, e che ho provato personalmente durante le tante volte che sono tornato in città nel corso degli ultimi 5 anni. Il prezzo medio che ho indicato si riferisce a camera a notte, per due persone.

– I 5 migliori hotel a Cracovia

  • Hotel Jan (4 stelle, prezzo medio: 100-110 euro, voto di Booking.com >9)
  • Hotel Wit Stwosz (4 stelle, prezzo medio: 90-100 euro, voto di Booking.com >9)
  • Hotel Pugetow (4 stelle, prezzo medio: 80-90 euro, voto di Booking.com >9)
  • Hotel Legend (4 stelle, prezzo medio: 70-80 euro, voto di Booking.com >9)
  • Hotel 32 Krakov Old Town (4 stelle, prezzo medio: 50-60 euro, voto di Booking.com >9)

– I 5 migliori ostelli a Cracovia

  • Draggo House (prezzo medio 2 persone a notte: 40-50 euro, voto di Booking.com >9)
  • Mundo Hostel (prezzo medio 2 persone a notte: 40-50 euro, voto di Booking.com >9)
  • Bison Hostel (prezzo medio 2 persone a notte: 30-40 euro, voto di Booking.com >9)
  • Hostel Kubik (prezzo medio 2 persone a notte: 30-40 euro, voto di Booking.com >9)
  • Red Sails Hostel (prezzo medio 2 persone a notte: 20-30 euro, voto di Booking.com >9)

Se vuoi fare da te, niente in contrario. Guarda direttamente nella mappa qui sotto per tra le diverse proposte nelle date che ti interessano.

Booking.com

Condividi:

Ti è piaciuto l'articolo?