Dolomiti Superski: sciare nei 15 comprensori dell’Alto Adige con un unico skipass

Il Dolomiti Superski è un super skipass che ti permette di sciare in ben 15 comprensori sciistici del Trentino Alto Adige e del Veneto (Cortina d’Ampezzo, Plan de Corones, Alta Badia, Val Gardena, Alpe di Suisi, Val di Fassa, Carezza, Arabba-Marmolada, 3 Cime Dolomiti, Val di Fiemme, Obereggen, San Martino di Castrozza-Passo Rolle, Rio Pusteria-Bressanone, Alpe Lusia-San Pellegrino, Civetta) dandoti la possibilità di prendere 450 impianti di risalita per fare più di 1.200 chilometri magnifiche piste sempre perfettamente battute e di godere degli splendidi panorami delle Dolomiti Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Con lo skipass Dolomiti Superski puoi passare liberamente da un comprensorio all’altro quante volte vuoi e fare i percorsi sugli sci più belli del mondo, tra i quali il giro dei quattro passi Sellaronda e il giro della Grande Guerra. E attraverso l’App Dolomiti Superski, disponibile per smartphone Iphone e Android, hai a disposizione tantissime informazioni in tempo reale sullo stato delle piste e degli impianti di risalita, sui rifugi, sugli snowpark e il bollettino neve per le diverse destinazioni sciistiche, oltre all’innovativo servizio Dolomiti Superski Performance Check, che misura il tuo stato di benessere al termine di ogni giornata di sci

L’inverno si avvicina ed è ora di montare le gomme termiche sulla macchina, preparare le catene da neve nel baule, montare il porta sci sul tetto e soprattutto decidere dove sciare, anche se con il Covid il rischio che chiudano ancora gli impianti di risalita come è successo nel mese di Marzo non può essere escluso. Ma io sono positivo e voglio pensare che questa stagione sciistica andrà alla grande, anche perchè lo sci e più in generale la montagna d’inverno mi rilassa tantissimo. E mi sono già scaricato sullo smartphone un paio di app per avere il bollettino neve sempre aggiornato.

Sono sicuro che la pensi come me sul fatto che in Italia abbiamo l’imbarazzo della scelta quando dobbiamo decidere dove sciare, ma per me la parola sci ha due sinonimi: Alto Adige e Dolomiti, che sono così uniche da essere Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO. E non sbaglio mai.

D’altronde, con 16 comprensori sciistici che abbracciano tutto l’Alto Adige e parte del Veneto tra i quali scegliere, è quasi inutile prendere in considerazione altre località sciistiche, anche se effettivamente ce ne sono tante in altre regioni che regalano ottime piste da sci e panorami mozzafiato, e che vale la pena di conoscere sugli sci o sullo snowboard. Ma sciare in Trentino e soprattutto nell’Alto Adige è un’altra cosa. E te lo dico io che ci torno tutti gli anni da quando avevo 8 anni…e adesso ne ho 44.

E poi la cosa bella dello sci e dello snowboard sulle piste delle Dolomiti dell’Alto Adige è che con un unico skipass, il Dolomiti Superski, puoi prendere tutti gli impianti di risalita e sciare sulle piste di tutti i comprensori sciistici, nessuno escluso. In realtà il Dolomiti Superski è valido anche in alcuni comprensori del Veneto, dei quali ovviamente ti parlerò. Chiaramente puoi scegliere anche di sciare in un solo comprensorio facendo lo skipass solo per gli impianti di risalita di quello, ma ti assicuro che se contintinui a leggere il mio articolo a questa opzione non ci pensarai nemmeno un secondo.

I 10 numeri dello skipass Dolomiti Superski

Vuoi sapere i numeri dello skipass Dolomiti Superski? Tieniti forte perchè rimarrai letteralmente a bocca aperta.

  • 3.000, i chilometri quadrati occupati dalle valli dei comprensori sciistici delle Dolomiti dell’Alto Adige nelle quali puoi sciare con lo skipass Dolomiti Superski. È riduttivo usare le parole per descrivere i fantastici panorami che troverai tra le cime delle Dolomiti, quindi ti invito solo a vederli di persona.
  • 18, le cime delle Dolomiti nelle diverse valli dell’Alto Adige con altezza superiore ai 3.000 metri raggiungibili con gli impianti di risalita del Dolomiti Superski
  • 16, i comprensori sciistici inclusi nello skipass Dolomiti Superski che corrispondono ad altrettante stupende valli dell’Alto Adige e del Veneto: Cortina d’Ampezzo, Plan de Corones, Alta Badia, Val Gardena, Alpe di Siusi, Val di Fassa, Carezza, Arabba, Marmolada, 3 Cime Dolomiti, Val di Fiemme, Obereggen, San Martino di Castrozza/Passo Rolle, Rio Pusteria – Bressanone, Alpe Lusia – San Pellegrino, Civetta.
  • 1.200, il totale dei chilometri di piste da sci di diversa lunghezza e difficoltà (30% piste blu, 60% piste rosse, 10% piste nere) dove puoi sciare nelle diverse valli delle Dolomiti dell’Alto Adige con il Dolomiti Superski, che ti faranno innamorare sia da esperto o da principiante. A questi si aggiungono i 1.177 chilometri di tracciati per sci di fondo, ma per questi non hai bisogno dello skipass Dolomiti Superski. Quello che ti serve sono solo dei muscoli delle tue gambe.
  • 23, i chilometri di piste da sci illumunate per lo sci notturno che puoi fare con lo skipass Dolomiti Superski. E di assicuro che l’eseprienza che vivrai sulle piste da sci notturno dell’Alto Adige è davvero spettacolare, anche perchè l’atmosfera che ti circonda è davvero molto suggestiva ed emozionante.
  • 450, il totale degli impianti di risalita che puoi prendere con lo skipass Dolomiti Superski e che collegano tra loro le diverse valli dei comprensori sciistici dell’Alto Adige. La maggior parte degli impianti di risalita sono di ultimissima generazione, quindi comodi e molto veloci, per farti risparmiare tempo e farti divertire di più.
  • 58, il totale delle strutture FUN tra snowpark, family lines, funpark con halfpipe e cross line distribuiti nei diversi comprensori sciistici del Dolomiti Superski, progettati per regalarti tante discese acrobatiche di sci freestyle, snowboard freestyle e sci freeride. Ma anche ideali per imparare a sciare grazie alle lezioni di sci tenute dai bravissimi maestri di sci federati FISI (Federazione Italiana Sport Invernali).
  • 85, il totale delle scuole di sci presenti nei diversi comprensori sciistici del Dolomiti Superski. Per le lezioni di sci trovi i maestri di sci della Federazione Italiana Sport Invernali (FISI) che ti insegnano a sciare oppure a migliorare il tuo stile sulle piste blu e sulle piste rosse. Io ho fatto fare diverse lezioni di sci a mia figlia Andrea da quando aveva 4 anni e si è sempre trovata benissimo, anche perchè i maestri di sci dell’Alto Adige non sono solo bravi, ma anche molto simpatici.
  • 400, il totale dei rifugi che trovi a bordo pista nei diversi comprensori sciistici del Dolomiti Superski, grazie ai quali ti potrai riposare mentre bevi qualcosa di caldo, mentre ammiri gli stupendi panormai delle Dolomiti. Ma anche, e soprattutto, dove puoi provare gli squisiti piatti della tradizione gastronomica dell’Alto Adige, che qui preparano esclusivamente con ingredienti locali di altissima qualità.
  • 100, il numero totale degli hotspot WiFi gratuiti presso gli impianti di risalita e gli uffici skipass Dolomiti Superski, grazie ai quali potrai condividere immediatemente sui social i tuoi selfie sulle piste da sci, negli snowpark e nei funpark mentre fai una halfpipe o una cross line, e le foto dei panorami mozzafiato delle Dolomiti che ti circondano.

I percorsi sugli sci con il Dolomiti Superski

Oltre ad avere il privilegio di fare i 1.700 chilometri di piste da sci in modo lineare nei diversi comprensori sciistici, grazie ai collegamenti tra gli impianti di risalita del Dolomiti Superski puoi fare i due percorsi sugli sci che interessano diversi comprensori sciistici, e che gli appassionati di sci considerano in assoluto come i più belli del mondo, sia dal punto di vista delle piste che dei panorami che trovi: il Sellaronda e il Giro della Grande Guerra.

Ti parlo approfonditamente del giro dei quattro passi Sellaronda e del giro della Grande Guerra nei due articoli che ho già scritto e che trovi seguendo i link che ho messo sopra, mentre quello che ti voglio anticipare qui è che li puoi fare in senso orario o antiorario in due giorni diversi su piste da sci diverse, ammirando panorami altrettanto diveri. Il giro dei quattro passi Sellaronda e il giro della Grande Guerra sono semplicemente imperdibili, ma adatti solo se sei uno sciatore navigato perchè i percorsi sono abbastanza difficili e soprattutto lunghi. Quindi, se non hai le gambe allenate, ti consiglio di evitarli.

I prezzi dello skipass Dolomiti Superski e l’Hotel Skipass Service

Di seguito ti riassumo i prezzi giornalieri dello skipass Dolomiti Superski, per l’alta e la bassa stagione. Si considerano Junior i bambini nati dopo il 28/11/2004 e Senior gli adulti nati prima del 28/11/1955. Se vuoi sapere nel dettaglio i prezzi del Dolomiti Superski per più giorni e le offerte speciali puoi scaricare il listino prezzi ufficiale che ti inserisco sotto.

  • Inizio stagione (28/11/2020 – 19/12/2020)
    • Adulti: 51 euro
    • Junior: 36 euro
    • Senior: 46 euro
  • Media stagione (10/01/2021 – 30/01/2021 e 21/03/2021 – 11/04/2021)
    • Adulti: 58 euro
    • Junior: 41 euro
    • Senior: 52 euro
  • Alta stagione (20/12/2020 – 09/01/2021 e 31/01/2021 – 20/03/2021)
    • Adulti: 64 euro
    • Junior: 45 euro
    • Senior: 58 euro
tariffe skipass per sciare a plan de corones con il dolomiti superski

Ovviamente puoi acquistare lo skipass Dolomiti Superski anche online e ritirarlo nei diversi punti vendita quando arrivi a destinazione. Ma hai anche la possibilità di usufruire del servizio Hotel Skipass Service, che ti permette di trovare il tuo skipass Dolomiti Superski direttamente nella camera dell’albergo che hai scelto per dormire.

Adesso ti spiego come funziona il servizio Hotel Skipass Service. Vai sul sito internet dolomitisuperski.com/hss, scegli lo skipass Dolomiti Superki che preferisci e paga con carta di credito. Una volta effettuando il pagamento on line e indicato in quale albergo soggiornerai, il sistema genera un codice che ti sarà sarà inviato via e-mail. Lo stesso codice sarà inviato all’albergatore che ritirerà per te il tuo skipass Dolomiti Superski presso il punto vendita e te lo consegnerà direttamente al tuo arrivo in albergo, facendoti risparmiare la scocciatura di dover passare all’ufficio vendita. Però stai attento perchè non tutti gli alberghi offrono l’Hotel Skipass Service. Quelli che lo fanno si riconoscono da uno specifico logo.

Se invece di acquistare lo skipass Dolomiti Superski per un numero specifico di giornate sulla neve preferisci fare un abbonamento stagionale, devi acquistare la tessera ricaricabile MyDolomity Skicard, che trovi negli uffici skipass nelle diverse località dei comprensori sciistici delle Dolomiti. E dopo la registrazione online nella sezione MyDolomiti del sito www.dolomitisuperski.com potrai acquistare on line le diverse tipologie di skipass, con riduzioni per juniors, seniors e superseniors.

La community MyDolomiti

Adesso ti dò una notizia fantastica, mai vista prima negli altri comprensori sciistici italiani. Se acquisti lo skipass Dolomiti Superski, sul sito www.dolomitysuperski.it hai la possibilità di registrarti nella community on line MyDolomiti attraverso la quale potrai monitorare le tue performance sulla neve mentre scii sulle piste da sci dei diversi comprensori sciistici dell’Alto Adige e del Veneto, e avere altri interessanti servizi.

Per accedere alla community MyDolomiti puoi registrarti compilando il tradizionale form online dove dai informazioni sul tuo profilo e scegli le credenziali di accesso, oppure molto più velocemente associando il tuo profilo con quello del tuo account Facebook, e in pochissimi secondi il gioco e fatto.

Adesso ti spiego meglio: quando acquisti on line il tuo skipass Dolomiti Superski lo puoi associare (inserendo il numero del tuo skipass) al tuo profilo nella tua area personale on line di MyDolomiti, e da questo momento il sistema registrarà automaticamente le informazioni sulle tue discese e le tue performance, che puoi sempre consultare grazie all’App Dolomiti Superski sul tuo smartphone, anche quando sei sulle piste da sci. L’App Dolomiti Superski funziona sia con i sistemi operativi Apple e Android.

Ecco le tante informazioni che avrai automaticamente grazie all’App Dolomiti Superski:

  • I km di piste da sci percorsi durante la stagione corrente
  • Il dislivello complessivo superato nelle diverse piste da sci
  • Le giornate totale di sci che hai fatto nei comprensori sciistici
  • Il numero di impianti di risalita utilizzati con indice di utilizzo unico
  • L’indice di ripetitività sugli impianti di risalita
  • Il giorno con il maggior dislivello superato
  • Il giorno con la maggiore distanza percorsa
  • Il giorno con il maggior numero di impianti di risalita utilizzati

L’App Dolomiti Superski e il Dolomiti Superski Performance Check

Per sfruttare al meglio le possibilità offerte dalla community di MyDolomiti ti consiglio di scaricare sul tuo telefonino Apple o Android la spettacolare App Dolomity Superski, che ti permette di usufruire di tanti servizi online molto utili, al punto di essere indispensabili soprattutto se sei uno sciatore incallito.

Ad esempio, se la funzione GPS del tuo dispositivo è attivata, quando lanci l’App Dolomiti Superski, il sistema ti condurrà alle informazioni che si riferiscono al comprensorio sciistico di Dolomiti Superski in cui ti trovi. Il login avviene grazie alle credenziali scelte per la tua iscrizione alla community MyDolomiti. L’App Dolomiti Superski ti offre anche informazioni come lo stato in tempo reale di aperto/chiuso dei singoli impianti di risalita e delle piste da sci, gli orari d’apertura, le interruzioni del servizio degli impianti di risalita, il bollettino neve in tempo reale, i punti di interesse tra le quali: le scuole sci, i noleggi sci, gli infopoints, i funpark, gli snowpark, oltre ai contatti utili se hai bisogno di informazioni sui diversi comprensori sciistici.

Ma sull’App Dolomiti Superski puoi vedere anche le mappe interattive di tutti i comprensori sciistici, che sono facilmente sfogliabili da uno all’altro con un semplice gesto del dito, oltre alla classificazione delle piste da sci, le informazioni sugli impianti di risalita, i nomi delle montagne più importanti e ovviamente anche le webcam sulle Dolomiti.

Ma la vera chicca dell’App Dolomiti Superski è la Dolomiti Superski Performance Check, che misura la tua prestazione giornaliera sulle piste da sci dei comprensori sciistici e le trasforma in emoticons che descrivono sinteticamente e in modo simpatico l’effetto della giornata sciata sul tuo benessere, grazie all’uso di uno specifico algoritmo appositamente sviluppato. Insomma, il Dolomiti Superski Performance Check calcola il “fattore benessere” della tua giornata sulla neve nei comprensori sciistici dell’Alto Adige.

Ovviamente puoi anche condividere il tuo Dolomiti Superski Performance Check attraverso i tuoi profili social, per farlo conoscere in tempo reale ai tuoi contatti online.

Un’altra cosa interessante se vai a sciare sulle piste da sci dei diversi comprensori sciistici del Dolomiti Superski è la possiblità di associare il profilo personale che hai creato in MyDolomiti con quello dei tuoi amici o famigliari, per gareggiare con loro nel raggiungimento del punteggio più alto del Dolomiti Superski Performance Check.

Ovviamente loro devono prima creare il loro profilo personale nella community online MyDolomiti e darti il permesso di associare il loro con il tuo. E a fine giornata sugli sci potrete vedere chi del gruppo ha l’indice di Performance Check più alto, e quindi decretare chi di voi è stato il campione della giornata sulle piste da sci per dislivello totale superato e chilometri percorsi.

I 16 comprensori dello skipass Dolomiti Superski

E adesso ti racconto un pò dei diversi comprensori sciistici dove sciare in Trentino con lo skipass Dolomiti Superski. Non ti preoccupare, sarò molto sintetico per non annoiarti, ma ci tengo a dirti per ognuno dei comprensori sciistici le più belle località che secondo me devi scegliere per trascorrere il tuo fine settimana o la tua vacanza sugli sci e i migliori alberghi per rapporto qualità-prezzo che trovi in ognuna di queste, sperando di esserti utile per la scelta.

Gli alberghi che ti suggeriscono sono molto adatti alla vacanza in famiglia e quasi tutti hanno anche un’interessante offerta wellness, per il tuo relax dopo lo sci. Utimissima cosa: i prezzi medi che ti indico si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

– Cortina d’Ampezzo

Cortina d’Ampezzo, conosciuta non a caso come la Regina delle Dolomiti, è in Veneto, e più precisamente in Provincia di Belluno. E non ha bisogno di presentazioni come località perfetta dove sciare e più in generale dove andare in vacanza, anche perchè d’inverno è frequentata dai campioni dello sci di oggi e di ieri, e da moltissimi VIP che hanno contribuito a renderla famosa. Ma qualcosa te la voglio dire lo stesso.

Per prima cosa nel comprensorio sciistico di Cortina d’Ampezzo trovi 120 chilometri di meravigliose piste da sci dove sciare con lo skipass Dolomiti Superski, adatte a tutti i livelli di preparazione; alcune scendono dolcemente mentre altre ti obbligano ad affrontare autentici muri di neve, tanto che sono scelte per le gare della Coppa del Mondo di sci femminile e di altre importanti competizioni sciistiche. La scelta è solo tua!

La seconda è che dalle cime delle Dolomiti del comprensorio sciistico di Cortina d’Ampezzo troverai degli stupendi punti panoramici, i più belli sono il Lagazuoi a 2.800 metri, Tofana di Rozes a 3.225 metri e il Monte Cristallo a 3.221 metri.

E la terza è che sulle piste di Cortina d’Ampezzo ci trovi lo spettacolare Snowpark Cortina; una struttura imperdibile se sei un appassionato di snowboard freestyle, sci freestyle o sci freeride: puoi provare la easy line se sei un principiante, oppure la medium line se sei un esperto e vuoi perfezionare la tua tecnica. Ma ci trovi anche halfpipe e cross line, e ovviamente puoi prendere lezioni di sci con i bravissimi maestri di sci professionisti federati FISE. Le lezioni si prenotano negli uffici delle scuole di sci che trovi direttamente nello Snowpark Cortina.

Oltre a Cortina d’Ampezzo, nel comprensorio sciistico ci sono diverse altre località molto carine dove sciare: Auronzo di Cadore, San Vito di Cadore e Misurina, ma io ti consiglio di scegliere Cortina perchè è sicuramente quella più grande e più vivace, e quella che ti può offrire molto anche al di fuori dello sci. Ci trovi i migliori bar e ristoranti, un ricco calendario di eventi e manifestazioni, e la possibilità di fare shopping di qualtà nei tanti negozi del centro.

– I 3 migliori hotel a Cortina

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel a Cortina che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

  • Hotel Europa – 400 metri dagli impianti (4 st., pr. medio: 210-220 euro, voto >8)
  • Hotel Villa Gaia950 metri dagli impianti (3 st., pr. medio: 120-130 euro, voto >8)

– Plan de Corones

Il comprensorio sciistico di Plan de Corones è secondo me quello più bello tra gli altri altrettanto belli dove sciare in Alto Adige. Per capirlo dovresti svegliarti lì alla mattina prestissimo e percepire direttamente l’incredibile atmosfera che regalano i raggi del sole quando fanno timidamente capolino tra le nuvole creando suggestivi riflessi di luce che fanno brillare le cime delle Dolomiti piene di neve.

Il Kronplatz–Plan de Corones si trova a 2.275 metri e domina dall’alto la Val Pusteria e le valli circostanti, quasi fosse una presenza rassicurante che sembra essere messa lì dalla natura per proteggerle.

Al di là della bellezza del territorio, con i suoi 119 chilometri di piste da sci sempre perfettamente innevate e percorribili grazie allo skipass Dolomiti Superski, è sicuramente anche un luogo ideale per sciare in Trentino, soprattutto se sei uno sciatore esigente perchè la maggior parte dei chilometri sciabili sono di piste rosse o di piste nere. Tra le emozionanti piste nere c’è la bellissima Reid che ti regala 7 chilometri di discesa mozzafiato da fare tutti in un fiato. E a Kronplatz–Plan de Corones il bollettino neve regala quasi sempre notizie positive agli amanti delle discese sugli sci e sugli snowboard.

Poi, grazie ad un servizio navetta, il comprensorio sciistico di Kronplatz–Plan de Corones è collegato anche al fantastico giro dei quattro passi della Sellaronda, che come ti ho già detto è uno dei percorsi sciistici più belli del mondo.

E non dimenticare i funpark e gli snowpark attrezzati per farti fare tanti salti e acrobazie di sci freestyle e snowboard freestyle super adrenaliniche grazie a cross line e halpipe. Sempre in queste strutture puoi imparare a sciare o migliorare le tue performance sugli sci grazie alle lezioni di sci offerte dalle scuole di sci riconoscute dalla FISI, che proprio qui hanno i loro uffici.

Ma Plan de Corones è anche un luogo culturale nel cuore delle Dolomiti, infatti trovi due importanti ed innovativi musei: il Messner Mountain Museum, curato dal celebre alpinista Messner e il Museo della Fotografia LUMEN, che ti propone mostre permanenti e temporanee ovviamente dedicate alla fotografia di montagna.

Tra le località sciistiche presenti in questo comprensorio quella più grande, più bella e più vivace è sicuramente Brunico, dove trovi i migliori alberghi, bar e ristoranti, ma anche tanti eventi e cose da fare oltre allo sci. Ed è per questo che ti consiglio di far base qui, anche se vale la pena vedere anche San Vigilio di Marebbe (Valle di Marebbe), Valdaora (Val Puesteria) e San Martino in Badia (Val Badia).

– I 3 migliori hotel a Brunico

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel a Brunico che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

  • Hotel Post Alpine – 2,6 Km dagli impianti (4 st., pr. medio: 160-170 euro, voto >9)

– Alta Badia

Il comprensorio sciistico dell’Alta Badia è completamente incluso nella bellissima valle ladina dell’Alta Badia, nel cuore delle Dolomiti Patrimonio Mondiale UNESCO, e al di là di essere uno dei luoghi ideali dove sciare vale la pena scoprirla per la millenaria cultura ladina, che è ancora intatta, e che saprà regalarti emozioni indimenticabili.

È anche un must se sei amante della cucina di qualità, infatti secondo me è quella tra le valli dell’Alto Adige dove puoi trovare la migliore gastronomia tipica, che puoi gustare anche in uno dei tanti rifugi disseminati tra le piste da sci, e ovviamente nei ristoranti delle bellissime località sciistiche che la punteggiano: Corvara, Badia, Colfosco, La Val, La Villa e San Cassiano.

La più importante ma anche la più caratteristica e vivace delle località dell’Alta Badia è sicuramente Corvara, che per questo è anche quella che ti consiglio per dormire se decidi di scegliere come base questo comprensorio per sciare, spostandoti poi sugli sci o sullo snowboard alla scoperta anche degli altri con lo skipass Dolomiti Superski.

Ma veniamo allo sci. Il comprensorio sciistico dell’Alta Badia è imperdibile perchè ti offre addirittura 130 chilometri di piste da sci, tra le quali 8 chilometri di piste nere, 52 chilometri di piste rosse e 70 chilometri di piste blu, adatte se devi imparare a sciare o se sei alle primisse armi. E per raggiungere le piste da sci dell’Alta Badia ci sono ben 53 impianti di risalita, che mi hanno stupito per la rapidità e per la comodità.

Beh, se fossi in te io nel comprensorio sciistico dell’Alta Badia ci andrei anche solo per provare la spettacolare Gran Risa, che ospita una gara della Coppa del Mondo di slalom maschile. Sempre sotto l’occhio vigile delle punte rocciose delle Dolomiti, che sembrano osservarti vigili dall’alto, e che ti regalano panorami spettacolari soprattutto nelle giornate di sole, che qui abbondano.

E poi, grazie ad una navetta gratuita che puoi prendere con il Dolomiti Superski, puoi accedere anche al magnifico giro dei quattro passi della Sellaronda. Ma il comprensorio sciistico dell’Alta Badia è incluso anche nel circuito della Grande Guerra, oltre al giro sciistico-panoramico del Lagazuoi, allo Skitour La Crusc e percorso sciistico nella Valle Stella Alpina.

– I 3 migliori hotel a Corvara

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel a Corvara che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

  • Hotel Sassongher – 700 metri dagli impianti (5 st., pr. medio: 400-410 euro, voto >9)
  • Hotel La Perla – 50 metri dagli impianti (4 st., pr. medio: 350-360 euro, voto >9)
  • Hotel La Tambra – 400 metri dagli impianti (4 st., pr. medio: 250-260 euro, voto >9)

– Val Gardena

Eccoci nel comprensorio sciistico della Val Gardena con i suoi 175 chilometri di ampie piste da sci sempre perfettamente innevate, da fare con il Dolomiti Superski. Come sono? Direi spettacolari, sia per imparare a sciare che per sfrecciare giù a tutta velocità. Infatti, se sei un esperto sciatore come me, puoi fare i 18 chilometri di piste nere che con le loro pendenze molto pronunciate e le loro strettoie sono davvero adrenaliniche, insieme ai 105 chilometri di piste rosse che sono quasi sempre abbastanza lunghe e sempre davvero divertenti.

Se sei un principiante o se devi imparare, il comprensorio sciistico della Val Gardena è il posto ideale dove sciare perchè ha ben 52 chilometri di piste blu, molto larghe e con pendenze poco pronunciate, ma allo stesso tempo davvero molto lunghe. Quindi tu e i tuoi bambini piccoli vi potete divertire a scendere con calma e in tutta sicurezza.

Una curiosità: lo sai che nel comprensorio sciistico della Val Gardena c’è la Longia, una pista blu di addirittura 10 chilometri? È una pista da sci da record perchè è in assoluto quella più lunga tra quelle che puoi trovare in tutti i comprensori sciistici dell’Alto Adige, ma secondo me anche una delle piste da sci più lunghe del mondo.

Anche dal comprensorio sciistico della Val Gardena puoi accedere al giro dei quattro passi Sellaronda, anzi, la località sciistica di Selva di Val Gardena è considerato da tutti il punto di accesso più naturale e più bello, anche perchè da qui lo puoi cominciare il giro sia in senso orario che in senso antiorario, da fare ovviamente in due giorni differenti.

A proposito di Selva di Val Gardena… Secondo me è la località più bella e suggestiva tra quelle che puoi trovare nel comprensorio sciistico della Val Gardena, ed è sicuramente anche la più frizzante, quindi ti consiglio di visitarla assolutamente. Per dormire ti suggerisco invece di far base ad Ortisei, perchè qui trovi i migliori hotel, che poi sono quelli che ti suggerisco sotto.

Oltre a Selva di Val Gardena e Ortisei ti suggerisco di non perderti nemmeno Santa Cristina di Val Gardena, che è piccolina e davvero deliziosa, una specie di gemma incastonata tra le alte cime delle Dolomiti che la circondano in un caloroso abbraccio.

– I 3 migliori hotel a Ortisei

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel a Ortisei che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

  • Alpenhotel Plaza – 250 metri dagli impianti (4 st., pr. medio: 240-250 euro, voto >9)
  • Hotel Vernel – 200 metri dagli impianti (3 st., pr. medio: 140-150 euro, voto >9)

– Alpe di Siusi

Se stai considerando una vacanza sugli sci in Val Gardena, ti consiglio di provare anche le piste da sci del vicino comprensorio dell’Alpe di Siusi, così da avere un totale di 179 chilometri di piste dove sciare, tra cui l’accesso al giro dei quattro passi Sellaronda. E con lo skipass Dolomiti Superski ovviamente la possibilità di sciare anche negli altri comprensori.

E poi, cosa assolutamente da non trascurare quando devi scegliere dove sciare, il comprensorio sciistico dell’Alpe di Siusi, oltre ad essere in assoluto il comprensorio più grande d’Europa (l’equivalente di 8.000 campi da calcio), è anche uno di quelli che regala il maggior numero di giornate di sole, anche in inverno, rendendo le tue emozioni sulle piste da sci davvero indimenticabili. Per non parlare dei fantastici panorami delle alte vette delle Dolomiti che lo circondano.

La vetta più alta e più bella del comprensorio sciistico dell’Alpe di Siusi è senza ombra di dubbio quella dello Scillar, che supera i 2.400 metri d’altezza, e che la leggenda dice essere sorvolata da creature magiche che puoi avere la fortuna di vedere sopra gli spuntoni delle Punte Euriger e Santner proprio mentre sei sulle piste da sci. Oltre allo Scillar, trovi il Grande Dente di Terrarossa, la Cima di Terrarossa e la Bullaccia.

E poi ha anche un’altra caratteristica, che però percepisci di più durante l’estate, quando il panorama che ti circonda è verde: il comprensorio sciistico dell’Alpe di Siusi è complementamente inserito nella parte occidentale del parco naturale dello Scillar-Catinaccio, con la sua meravigliosa flora e fauna tipica. La vegetazione è infatti caratterizzata da abeti rossi, pini cembri, larici e ontari verdi, che fiancheggiano fitti entrambi i lati delle piste da sci, e tra i quali si rifugiano molti animali che puoi avere la fortuna di percepire osservando le impronte che lasciano nella neve fresca.

Nel comprensorio sciistico dell’Alpe di Siusi trovi soprattutto piste blu e rosse, quasi tutte abbastanza lunghe e con una grandissima visibilità, ideali soprattutto se sei un principiante o hai un livello intermedio, o se scii con i tuoi figli piccoli, perchè per le loro caratteristiche e per pendenze mediamente poco pronunciate sono estremamente sicure. E poi trovi anche un funpark per i bambini più piccoli alle prime armi che qui possono fare lezioni di sci divertendosi, anche perchè le scuole di sci sono molto ben organizzate e i mastri di sci davvero bravi e simpatici.

Anche nel comprensorio sciistico dell’Alpe di Siusi trovi bellissime località, tutte piccole e deliziose bomboniere che sapranno regalarti un’ospitalità davvero eccezionale sia dal punto di vista umano che per i servizi offerti, tra le quali ti consiglio soprattutto Castelrotto, che ha un centro storico davvero vivace e pittoresto, e un’offerta gastronomica di alta qualità.

A Castelrotto trovi anche i migliori alberghi del comprensorio sciistico dell’Alpe di Siusi, comodissimi per raggiungere gli impianti e con un’ottima offerta benessere.

– I 3 migliori hotel a Castelrotto

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel a Castelrotto che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

– Val di Fassa

Lo so che mentre leggi hai la chiara percezione che tutti i comprensori sciistici dell’Alto Adige e del Veneto siano spettacolari e degni di essere visitati. E non posso fare altro che dirti che hai ragione! Ma se cerchi un comprensorio sciistico con un’offerta davvero completa, devi considerare assolutamente il comprensorio sciistico della Val di Fassa. Infatti, i numeri parlano da soli: 150 piste da sci di diversa difficoltà per un totale di 210 chilometri distribuite in 5 aree diverse, e collegate tra loro dagli impianti di risalita o dal servizio skibus.

Sulle piste da sci te la cavi bene e sei pronto a sfidare i tuoi limiti? Allora ti consiglio di provare le piste nere Vulcano, a Buffare, oppure la pista nera La Volata di San Pellegrino, entrabe con muraglioni da brivido che di faranno schizzare in alto il livello di andrenalina. E questo tanto per nominarti solo le piste nere in assoluto più ripide, ma di piste nere ce ne sono molte altre, ovviamente insieme alle piste rosse e alle piste blu che vanno meglio se hai minore esperienza sugli sci o se sei più prudente.

Il comprensorio sciistico della Val di Fassa è spettacolare anche se sei un appassionato di sci freeride, perchè è una fonte inesauribile di vallette, canaloni e pendii da marchiare con le lame dei tuoi sci o della tua tavola da snowboard. Se vuoi qualche dritta per le tue esperienze di sci freeride in Val di Fassa ti consiglio di scendere nella Val Mezdì e nella Val Lastìes, che sono le pieghe dolomitiche del Pordoi, ma oltre a questi devi fare assolutamente anche sci fuoripista sulla Marmolada e lungo la parete nord del Col Margherita al Passo San Pellegrino. Hai però anche a disposizione diversi snowpark attrezzati con halfpipe e cross line per cimentarti in salti e acrobazie di sci freestyle e snowboard freestyle.

Se al termine della giornata di sci non sei ancora cotto a puntino, in Val di Fassa puoi decidere di fare anche sci notturno sulla suggestiva pista nera dello Ski Stadium Aloch nel centro di Pozza di Fassa, che ha una pendenza media del 27%, e che trovi illuminata durante tutta la stagione sciistica dal lunedì al venerdì dalle 19,00 alle 22,00. Peccato che questa suggestiva discesa notturna non si possa fare il sabato e la domenica. La pista da sci ha una lunghezza complessiva di 1,2 chilometri, è sede di competizioni internazionali di sci e degli allenamenti delle squadre di sci nazionali, e ovviamente è inclusa nello skipass Dolomiti Superski.

E poi dal comprensorio sciistico della Val di Fassa hai anche accesso diretto ai 5 skitour che puoi fare con lo skipass Dolomiti Superski: il giro dei quattro passi Sellaronda, il giro della Grande Guerra, Sass Becé e il giro dell’Alpe Lucia-San Pellegrino, davvero uno più bello dell’altro.

Ma nel comprensorio sciistico della Val di Fassa trovi anche il punto secondo me più panoramico di tutte le Dolomiti. Sto parlando dello spettacolare Sass Pordoi, meglio conosciuto come la Terrazza sulle Dolomiti, a 2.950 metri d’altezza al termine della risalita con la funivia. Se vuoi un consiglio, fermati al Rifugio Maria e goditi con calma lo splendore che ti si presenta davanti agli occhi mentre bevi una cioccolata calda o un bombardino, due ottime opzioni per riscaldarti e recuperare le energie per la discesa.

Anche nel comprensorio sciistico della Val di Fassa trovi tante splendide località, una più bella dell’altra. Faccio fatica a consigliarti quale scegliere per soggiornare, ma una cosa è certa: se vieni qui devi conoscerle tutte. La località sciistica più grande e con l’offerta di alberghi e ristoranti più ampia e varia è però Canazei, quindi qui di seguito ti consiglio i 3 migliori alberghi che conoscono qui, ma puoi sempre sceglierne uno a Pozza di Fassa, Vigo di Fassa, Campitello di Fassa, Mazzin o Soraga di Fassa. L’offerta alberghiera è molto varia in tutto il comprensorio sciistico della Val di Fassa, e tendenzialmente di alta qualità.

– I 3 migliori hotel a Canazei

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel a Canazei che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

  • Hotel Astoria – 650 metri dagli impianti (4 st., pr. medio: 220-230 euro, voto >8)
  • Hotel Cesa Tyrol – 900 metri dagli impianti (4 st., pr. medio: 180-190 euro, voto >8)
  • Hotel Miramonti – 100 metri dagli impianti (3 st., pr. medio: 170-180 euro, voto >8)

– Carezza

Immagino che non hai mai sentito parlare del comprensorio sciistico di Carezza, perchè non è uno dei più famosi e blasonati tra i comprensori sciistici dell’Alto Adige, ma è sicuramente degno di essere conosciuto, e proprio per questa ragione una buona opportunità per provare nuove piste da sci avvolte in un panorama davvero emozionante, anche queste incluse nello skipass Dolomiti Superski.

Eh si perchè sei avvolto dalla magica atmosfera del massiccio dolomitico del Catinaccio, che è particolarmente suggestiva ed emozionante al sorgere e al calare del sole, quando ti regala il bellissimo fenomeno dell’Enrosadina, con le imponenti rocce della montagna che si tingono delle centinaia di sfumature del rosa.

Nel comprensorio sciistico di Carezza trovi 40 chilometri di piste da sci, soprattutto piste blu e piste rosse, anche se non manca nemmeno qualche pista nera abbastanza impegnativa. Ma soprattutto a Carezza trovi delle ottime opportunità per lo sci freestyle e per lo snowboard freestyle nello Snowpark Carezza, attrezzato per permetterti di fare salti e acrobazie grazie ad halfpipe e cross line.

Sempre qui puoi prendere lezioni di sci o migliorare la tecnica grazie alle tante scuole di sci con maestri di sci federati FISE. Ma non è finita qui: nel comprensorio sciistico di Carezza ci sono anche diversi tracciati per lo sci freeride e lo snowboard freeride, grazie ai numerosi tracciati fuoripista che puoi firmare con le tue lame.

E poi nel comprensorio sciistico di Carezza sei vicinissimo al sicuramente più famoso comprensorio sciistico della Val di Fassa, quindi ai 40 chilometri di piste da sci che hai a disposizione puoi aggiungerne altri 133 che trovi dall’altro lato del Catinaccio, e che puoi ovviamente sciare grazie allo skipass Dolomiti Superski.

Tra una pista da sci e l’altra ti puoi fermare a riprendere fiato in uno dei tanti rifugi a bordo pista, tutti con un’offerta gastronomica tipica di prima qualità, perchè sciare vuol dire anche godere delle delizie del palato.

Così come nelle altre valli dell’Alto Adige anche nel comprensorio sciistico di Carezza ti aspettano deliziose località, da conoscere e da vivere in tutta la loro tipicità di paesini di montagna. Quella più grande e più frizzante tra el località sciistiche è sicuramente Nova Levante, nella quale si concentra anche l’offerta alberghiera. Di ottimi hotel a Nova Levante ce ne sono tanti, molti dei quali si affacciano direttamente sulle piste da sci, e se leggi qui sotto trovi quelli che secondo me sono i migliori per location e per relazione qualità-prezzo.

– I 3 migliori hotel a Nova Levante

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel a Nova Levante che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

  • Hotel Adler – 1,5 km dagli impianti (3 st., pr. medio: 240-250 euro, voto >8)
  • Hotel Rosengarten – 1,3 km dagli impianti (4 st., pr. medio: 170-180 euro, voto >9)

– Arabba-Marmolada

Probabilmente sai che la Marmolada è conosciuta come la Regina delle Dolomiti perchè è la montagna più alta delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Quello che altrettanto probabilmente non sai è che su uno dei suoi versanti sorge il comprensorio sciistico di Arabba-Marmolada, perchè come il comprensorio sciistico di Carezza non è uno dei più famosi e blasonati.

Siamo in Veneto, nella Provincia di Belluno, ad un’altitudine tra i 1.600 e i 2.511 metri tra passo Pordoi e passo Campolongo, e quello che ti aspetta se scegli il comprensorio sciistico di Arabba-Marmolada sono molti chilometri di bellissime piste da sci sempre perfettamente innevate dove sciare con lo skipass Dolomiti Superski, ideali per divertirti ma anche per sconnetterti totalmente dalla routine quotidiana perchè inserite in un contesto assolutamente naturale e rilassante, nel quale puoi anche scoprire le autentiche tradizioni ladine.

Sei avvolto dal fantastico panorama del Sass Pordoi, della Marmolada e del Piz Boè, e farai fatica a tenere gli occhi sulle piste da sci perchè sarai tentato di alzarli al cielo per ammirare le loro splendide cime imbiancate dalla neve.

Ma parliamo delle piste da sci. Qui nel comprensorio sciistico di Arabba-Marmolada ne trovi 33, soprattutto facili e medie, alle quali si aggiungono 3 piste nere che ti faranno divertire se sei uno sciatore esperto. Gli impianti di risalita sono comodi e veloci, quindi perderai poco tempo perchè le code sono praticamente inesistenti.

E se oltre al divertimento sulle piste da sci vuoi fare salti e acrobazie con sci e snowboard nel comprensorio di Arabba-Marmolada ti aspetta lo Fanslope Arabba, che si trova sul lato soleggiato del Bec de Roces e si raggiunge con la seggiovia Le Pale. Qui trovi halfpipe, cross line e ostacoli per fare acrobazie e salti di sci freestyle o snowboard freestyle, oppure prendere lezioni di sci sotto la supervisione dei maestri di sci FISE, che puoi prenotare negli uffici delle scuole di sci proprio nello Fanslope Arabba. Se invece sei un appassionato di sci freeride trovi bellissimi percorsi fuoripista.

Anche il comprensorio sciistico di Arabba-Marmolada ha tante piccole località che val la pena conoscere perchè tipiche, suggestive e ancora legate alle autentiche tradizioni ladine. Passo Pordoi, Passo Campolongo, Pieve di Livillalongo e ovviamente Arabba, che è la più grande e quella con più servizi, che proprio per questo ti consiglio di scegliere per trovare l’hotel. Anche perchè i più belli si concentrano proprio qui.

– I 3 migliori hotel ad Arabba

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel ad Arabba che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

  • Hotel Alpenrose – 350 metri dagli impianti (3 st., pr. medio: 350-360 euro, voto >9)
  • Hotel Evaldo – 400 metri dagli impianti (4 st., pr. medio: 240-250 euro, voto >9)
  • Hotel Grifone – 950 metri dagli impianti (4 st., pr. medio: 190-200 euro, voto >9)

– 3 Cime Dolomiti

Ed eccoci al comprensorio sciistico 3 Cime Dolomiti, 5 montagne collegate e 115 chilometri di bellissime piste da sci adatte a tutti, ma soprattutto agli sciatori più esigenti. E il panorama…sempre quello fantastico delle bellissime cime delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Se vuoi una scarica di pura adrenalina prendi l’impianto di risalita che ti porta all’inizio della pista nera Holzriese, chiudi gli occhi per non guardare il dislivello, e poi lanciati a tutta velocità senza pensarci. Perchè sei sulla pista nera più ripida delle Alpi, una vera sfida che ti suggerisco solo se sei uno sciatore con molti anni di esperienza. Ma ti assicuro che anche in questo caso ti lascerà a bocca aperta, e cominciare la discesa non sarà così scontato.

Qui nel comprensorio sciistico delle 3 Cime Dolomiti puoi fare un’altra esperienza eccezionale, quasi unica. Si chiama Free Fall Ride e consiste nella possibilità di percorrere a tutta la velocità la pista nera Holzriese, questa volta non sugli sci ma seduto sul sedile passeggeri del gatto delle nevi in compagnia degli addetti agli impianti che di notte la battono meticolosamente per fartela trovare perfetta per il giorno successivo. Non ti voglio mettere paura, ma quando ho provato questa esperienza ho avuto la sensazioni che il gatto della neve si rovesciasse in avanti, e me la sono fatta letteralmente addosso.

Ma il comprensorio sciistico 3 Cime Dolomiti ha una particolarità che non trovi altrove. Infatti solo qui vive un autentico branco di renne, che trovi a monte della Croda Rossa. E partecipare al loro pasto quotidiano a base di muschio islandese è un’esperienza davvero fantastica, soprattutto per i più piccoli.

Sia l’esperienza con le renne che il Free Fall Ride prevedono il pagamento di un biglietto a parte, quindi la tariffa non è compresa nel prezzo dello skipass per il comprensorio ma nemmeno nel Dolomiti Superski. E in entrambi i casi l’emozione vale la pena.

Anche in questo comprensorio sciistico trovi bellissime località, tutte da scoprire e da conoscere, soprattutto dal punto di vista dell’atmosfera che sanno regalare, in particolare d’inverno quando sono imbiancate dalla neve. La più bella ed elegante tra le località sciistiche è in assoluto San Candido, che ha il tocco di una metropoli mediterranea e l’originalità di tradizionale località delle Dolomiti, con un centro storico totalmente pedonale e molto pittoresco, nel quale trovi bellissimi negozi e tanti bar e ristoranti nei quali provare la tipica cucina altoatesina. Ma anche gli hotel più belli del comprensorio, tra i quali te ne suggerisco tre davvero stupendi.

– I 3 migliori hotel a San Candido

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel a San Candido che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

  • Post Hotel (4 st., pr. medio: 210-220 euro, voto >9)

– Val di Fiemme

Se dai un’occhio al bollettino neve del comprensorio sciistico della Val di Fiemme ti accorgi che d’inverno qui la neve fresca non manca mai, ma non manca mai nemmeno i il sole, e l’insieme di queste due caratteristiche lo porta ad essere il luogo ideale per le tue vacanze sulla neve, con ai piedi gli sci o la tavola da snowboard.

Nel comprensorio sciistico della Val di Fiemme c’è pane per i tuoi denti soprattutto se sei uno sciatore esperto, perchè trovi ben 18 chilometri di piste nere, una più emozionante dell’altra, anche se la principessa delle discese è la pista nera Olimpia, sul Cermis, che è anche una delle piste nere più lunghe di tutto l’arco alpino. Insieme alle nere trovi anche 52 chilometri di piste rosse e 40 chilometri di piste blu, queste ultime perfette se devi imparare o se sei alle prime armi.

Ma nel comprensorio sciistico della Val di Fiemme puoi sciare anche dopo il calare del sole, grazie a diverse piste da sci perfettamente illuminate. Sono due per la precisione: l’Olimpia 3 sul Cermis e lo Ski Center Latemar a Obereggen, e ovviamente le puoi fare con il tuo skipass Dolomiti Superki.

E il panorama nel comprensorio sciistico della Val di Fiemme è da cartolina! Infatti le piste da sci sono circondate da un contesto da favola. A Ovest la Val di Fiemme confina con il parco naturale Monte Corno, a Nord con le bellissime cime del Latemar e del Corno Nero. Mentre ad Est è fiancheggiata dalle Pale di San Martino e dal Paneveggio, che è senza ombra di dubbio il parco naturale più bello d’Europa. Non male vero?

Se invece sei amante delle acrobazie e dei salti di sci freestyle e di snowboard freestyle nessun problema perchè qui trovi uno stupendo snowpark completamente attrezzato con halfpipe, cross line, jump e wall per farti divertire. Ma puoi anche prendere lezioni di sci per imparare o migliorare grazie ai maestri di sci delle scuole di sci FISE. E se sei un amante dello sci freeride, allora devi venire assolutamente per provare gli emozionanti tracciati fuoripista.

Il comprensorio sciistico della Val di Fiemme ha anche tante belle località tutte da scoprire, ma quando vengo a sciare qui scelgo sempre Predazzo, perchè è la più grande, la più vivace e quella che offre i migliori servizi. Ma è anche quella dove trovi gli hotel che offrono la migliore relazione qualità-prezzo.

– I 3 migliori hotel a Predazzo

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel a Predazzo che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

  • Hotel Touring – 2,1 km dagli impianti (3 st., pr. medio: 100-110 euro, voto >8)

– Obereggen

Accanto alla Val di Fiemme trovi il comprensorio sciistico di Obereggen, una piccola bomboniera che d’inverno è sempre imbiancata di bianco e incastonata tra le vette dei massicci delle Dolomiti Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, molto meno conosciuta della sorella più grande ma altrettanto spettacolare per qualità dell’offerta sciistica e del panorama che la circonda. E comunque anche da qui puoi sciare negli altri comprensori sciistici grazie allo skipass Dolomiti Superski.

Le piste da sci del comprensorio sciistico di Obereggen hanno una lunghezza complessiva di 48 chilometri, sempre perfettamente innevati dagli oltre 200 cannoni sparaneve e raggiungibili grazie a 18 impianti di risalita comodi ed efficienti, che non ti fanno fare quasi mai code. E che sono anche molto sostenibili dal punto di vista ambientale, aspetto che li distingue da molti altri che puoi prendere con lo skipass Dolomiti Superski.

Nel comprensorio sciistico di Obereggen sono soprattutto piste blu e piste rosse. Le piste nere hanno una lunghezza complessiva di soli 6 chilometri, ma sono comunque molto emozionanti, quindi questo è il posto ideale dove sciare anche se sei un esperto. E anche se sei un freestyler, perchè qui trovi uno snowpark attrezzatissimo per farti fare bellissime acrobazie e spiccare il volo verso il cielo. Ma anche tanti percorsi fuoripista se la tua passione è lo sci freeride.

Qua e là a bordo pista trovi anche dei bellissimi rifugi, dove potrai assaporare i piatti più tipici e deliziosi della tradizione gastronomica dell’Alto Adige nelle grandi terrazze soleggiate. Personalmente mi piacciono tantissimo i dolci tipici di questa zona, tra i quali le soffici Kaiserschmarren, i sostanziosi Germknodel e lo squisito tiramisù, che ti fà toccare letteralmente il cielo con un dito.

Anche nel comprensorio sciistico di Obereggen trovi bellissime località vivere in tutta la loro tipicità di antichi villaggi alpini. Io ti consiglio di vedere soprattutto Nova Ponente, che è la località sciistica dell’Alto Adige che fà registrare il maggior numero di giorni di sole all’anno, ma anche una delle più grandi dell’intera regione.

Il contesto territoriale nel quale è inserita Nova Ponente è fatto di prati rigogliosi e boschi incantati su uno splendido altopiano circondato dai massicci del Latemar, del Corno Bianco e Corno Nero. A Nova Ponente trovi anche i migliori alberghi del comprensorio sciistico di Obereggen, tra i quali te ne suggerisco tre che conosco personalmente e che garantiscono un’ottima relazione qualità-prezzo.

– I 3 migliori hotel a Nova Ponente

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel a Nova Ponente che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

– San Martino di Castrozza-Passo Rolle

Un’altra area dove sciare grazie allo skipass Dolomiti Superski è il bellissimo comprensorio sciistico di San Martino di Castrozza-Passo Rolle, che si sviluppa in un contesto paesaggistico davvero stupendo, al cospetto delle meravigliose Pale di San Martino, uno dei massicci più belli delle Dolomiti Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, e inserite nel fantastico contesto naturale del parco di Paneveggio

Nel comprensorio sciistico di San Martino di Castrozza-Passo Rolle, tra Alpe Tognola, Ski Area Ces, Colverde e Passo Rolle, trovi le piste da sci più tecniche e più emozionanti che puoi fare con lo skipass Dolomiti Superski: 18 piste rosse e 2 piste nere per un totale di 45 chilometri davvero adrenalinici, tra le quali le più belle sono sicuramente la Tognola Una, la Rekord e la Paradiso.

Al di là dello sfrecciare sugli sci o sulla tavola da snowboard, sciando sulle piste del comprensorio sciistico di San Martino di Castrozza-Passo Rolle puoi percorrere quello che è conosciuto come Carosello delle Malghe, un autentico tour gastronomico sugli sci che ti permette di arrivare alle 9 malghe e ai rifugi presenti sulle piste nei quali puoi assaggiare le squisite ricette della gastronomia tipica dell’Alto Adige. Una vera esperienza gastronomica e culturale che resterà per molto tempo impressa nei tuoi ricordi.

Ti aspetta tantissimo divertimento anche nello snowpark attrezzato dell’Alpe Tognola e di Passo Rolle, dove potrai fare tantissime acrobazie freestyle con sci e snowboard grazie ad halfpipe e cross line, e che a detta degli appassionati del genere è uno dei migliori di tutte le Dolomiti. Mentre se come me sei anche amante del freeride puoi cimentarti in uno dei tanti tracciati fuoripista, che sono uno più emozionante dell’altro.

San Martino di Castrozza è un piccolo centro alpino molto suggestivo, e sicuramente la località più bella e accogliente tra quelle che trovi nell’interno comprensorio sciistico di San Martino di Castrozza-Passo Rolle, anche perchè è inserita in un contesto territoriale naturale davvero magnifico e abbracciato da alcune delle più belle montagne delle Dolomiti.

E poi gli impianti di risalita sono facilmente raggiungibili anche a piedi, mentre se vuoi andare a Passo Rolle puoi prendere lo skibus che copre velocemente i 9 chilometri che lo separano dal centro. Ma San Martino di Castrozza è anche la località con più servizi e con la migliore offerta alberghiera della zona, ed è proprio per questo motivo che ti suggerisco di trovare un hotel dove dormire proprio qui. Io te ne suggerisco 3 molto vicini agli impianti di risalita e che offrono un’ottima relazione qualità-prezzo.

– I 3 migliori hotel a San Martino di Castrozza

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel a San Martino di Castrozza che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

  • Hotel Vienna – 350 metri dagli impianti (3 st., pr. medio: 350-360 euro, voto >8)
  • Hotel Regina – 250 metri dagli impianti (4 st., pr. medio: 170-180 euro, voto >9)
  • Hotel Savoia – 250 metri dagli impianti (4 st., pr. medio: 160-170 euro, voto >9)

– Rio Pusteria-Bressanone

Con il bollettino neve sempre favorevole e tante giornate di sole soprattutto in inverno, il comprensorio sciistico di Rio Pusteria-Bressanone è un’altra magnifica zona dell’Alto Adige ideale dove sciare durante le tue vacanze invernali.

Qui nel comprensorio sciistico di Rio Pusteria-Bressanone il tuo skipass Dolomiti Superski ti permette di affrontare ben 95 chilometri di meravigliose discese, molti dei quali sulle 8 piste nere che sono davvero adrenaliniche. Se invece stai imparando a sciare o non sei ancora pronto per le discese mozzafiato puoi comunque divertirti tantissimo sulle 17 piste blu o sulle 21 piste rosse.

Se invece sei un appassionato di acrobazie spericolate o dei salti, nel Funpark Plose e nello Snowpark Valles c’è pane per i tuoi denti. Quanto dipende solo da te! Tutto questo circondato dalle magnifiche cime delle Dolomiti che ti osservano dall’alto, e dalle quali puoi accedere alla Val Pusteria e avere una bellissima panoramica della Valle Isarco.

Nal comprensorio sciistico di Rio Pusteria-Bressanone trovi tante bellissime località che hanno mantenuto nel corso degli anni il loro caratteristico stile alpino: Naz Sciaves, Luson, Rodengo, Sant’Andrea, Maranza, l’incantevole Valles e la più grande Bressanone, che è in assoluto la città più antica del Tirolo, dietro la quale si innalza la Plose, la montagna di casa, che ti offre la possibilità di vivere fantastiche esperienze in un contesto naturale davvero stupendo.

Bressanone è anche la località in assoluto più vivace e frizzante e quella dove puoi trovare la più grande varietà di servizi tra quelle presenti nel comprensorio sciistico di Rio Pusteria-Bressanone, ed è per questo che ti consiglio di sceglierla per soggiornare. Infatti qui trovi i migliori alberghi, tra i quali i tre che mi sento di consigliarti perchè ti offrono un’ottima relazione qualità-prezzo.

– I 3 migliori hotel a Bressanone

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel a Bressanone che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

– Alpe Lusia-San Pellegrino

Un’altra splendida opzione dove sciare in Alto Adige con lo skipass Dolomiti Superski è il comprensorio sciistico dell’Alpe Lusia-San Pellegrino che confina con il comprensorio sciistico della Val di Fiemme, e che in realtà abbraccia anche una porzione della provincia veneta di Belluno. Anche questa volta quello che ti circonda è l’immenso e impressionante paesaggio degli imponenti massicci delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Questo comprensorio sciistico è circondato dalle bellissime cime del gruppo del Focobon, dalle Cime dell’Auta, dalle Pale di San Martino, dal Col Margherita e dalle creste di Costabella, regalandoti panorami davvero sensazionali mentre sfrecci sulle piste o fai una pausa nei tanti rifugi dove puoi rilassarti e provare la gastronomia tipica dell’Alto Adige. Ma anche e soprattutto ammirare con calma i panorami che ti circondano mentre prendi un pò di sole sulle terrazze allestite con lettini e sdraio.

Anche nel comprensorio sciistico dell’Alpe Lusia-San Pellegrino il bollettino neve è sempre favorevole, infatti trovi piste da sci sempre perfettamente innevate spesso e volentieri da neve totalmente naturale che brilla grazie al sole che in questa zona c’è mediamente per sette ore al giorno, rendendo le tue giornate sugli scii o sulla tavola da snowboard davvero incredibili.

Parlando di piste da sci qui ne hai ben 66 tra piste blu, piste rosse e piste nere, per un totale di circa 100 chilometri. Le piste nere sono 7 e sono veramente molto emozionanti. Se sei un esperto con il tuo skipass Dolomiti Superski puoi cimentarti sulla Variante Caviazza, sulla Cima Uomo, su La Volata, sulla Fiamme Oro 1, sul Canalone Tomba, sulla Pivac o sulla magnifica Direttissima.

Ma non ci sono solo le piste da sci a farti divertire nel comprensorio sciistico dell’Alpe Lusia-San Pellegrino, infatti trovi ben 3 snowpark, per permetterti di fare acrobazie di sci freestyle e salti molto emozionanti, insieme alle esperienze di sci freeride sui fuoripista, ma anche la possibilità di fare sci notturno, grazie ad alcune piste da sci illuminate anche dopo il calare del sole, ovviamente inclusi nello skipass Dolomiti Superski.

Nel comprensorio sciistico dell’Alpe Lusia-San Pellegrino trovi anche tante belle località dove ancora sono molto radicate le autentiche tradizioni dell’Alto Adige che si perdono nella notte dei tempi, tra le quali quella più grande e secondo me più bella è sicuramente Moena, tanto che è conosciuta come la Fata delle Dolomiti.

D’inverno Moena è il cuore pulsante della skiarea Alpe Lusia-San Pellegrino, infatti è scelta da moltissimi appassionati di sci come te perchè è elegante, molto ben organizzata, e ci trovi tanti bar e ristoranti di classe che si sviluppano all’interno di un contesto architettonico davvero molto curato. E poi è comodissima anche per raggiungere gli impianti di risalita. Ma a Moena trovi anche i migliori hotel, tra i quali i tre che ti raccomando qui sotto. Li conosco tutti personalmente perchè ci ho soggiornato, e ti assicuro che ti offrono un’elevata relazione qualità-prezzo.

– I 3 migliori hotel a Moena

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel a Moena che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

  • Dolce Casa Resort – 2,4 km dagli impianti (4 st., pr. medio: 220-230 euro, voto >8)
  • Central Hotel – 2,4 km dagli impianti (4 st., pr. medio: 140-150 euro, voto >9)
  • Hotel Zimes – 2,1 km dagli impianti (3 st., pr. medio: 100-110 euro, voto >9)

– Civetta

Il comprensorio sciistico del Civetta, totalmente inserito nella provincia veneta di Belluno, è il più grande comprensorio sciistico del Veneto e un’altra ottima opzione dove sciare durante un fine settimana o durante una splendida settimana bianca, non solo per la qualità delle piste ma anche per il bellissimo panorama delle Dolomiti che lo circonda in un abbraccio.

Il monte Civetta è infatti circondato da tre splendide valli bellunesi di grandissima importanza naturalistica e paesaggistica: la Val Cordevole, la Val Fiorentina e la Val di Zordo, e insieme ad altre valli minori forma il bellissimo gruppo del Civetta-Moiazza. Sei curioso di sapere l’origine del nome Civetta? Come avrai intuito deriva dall’omonimo rapace notturno, e gli abitanti di Alleghe chiamano la loro montagna “Zuita”, in dialetto ladino.

Qui nel comprensorio sciistico del Civetta hai anche la possibilità di vivere le millenarie tradizioni ladine, conoscere l’artigianato tipico, insieme ai valori autentici e alla cordiale ospitalità che caratterizza gli abitanti, e che renderanno la tua permanenza davvero indimenticabile, e ovviamente sciare sulle sue splendide piste grazie allo skipass Dolomiti Superski.

A proposito di piste da sci… Ce ne sono 47 che si sviluppano su un totale di oltre 80 chilometri, tra le quali 4 piste nere dedicate agli esperti che hanno una lunghezza complessiva di 6 chilometri, che puoi percorrere grazie a 22 impianti di risalita comodi ed estremamente veloci, per farti risparmiare tempo alle code che infatti non ci sono quasi mai.

E alle piste si aggiungono 2 fantastici snowpark: l’Alleghe Central Park e lo Snowpark Zoldo Alleghe che, se sei un appassionato di sci freestyle ti aspetta con tutte le strutture necessarie per farti divertire tra fantastiche acrobazie e salti: kicker, jibs, halfpipe e percorsi boardercross. E in più c’è il “Big Air Bag”, studiato per farti fare voli sugli sci ancora più lunghi ed emozionanti, ovviamente compreso nello skipass Dolomiti Superski.

Anche nel comprensorio sciistico del Civetta trovi molte splendide località, ognuna con caratteristiche architettoniche uniche, tutte da scoprire e da vivere. La più grande e la più bella è sicuramente Alleghe, che si presenta come un paesino di montagna inserito in un contesto naturale davvero straordinario sulle rive del lago da cui prende il nome. Ad Alleghe trovi proprio tutto: bellissimi bar, ristoranti dove si mangia benissimo, e i migliori hotel del comprensorio, tra i quali i 3 che ti suggerisco qui sotto, nei quali troverai sicuramente un’ottima relazione qualità prezzo. Te li consiglio perchè li ho provati personalmente, per cui puoi fidarti.

– I 3 migliori hotel ad Alleghe

Ti ricordo che i prezzi medi dei migliori hotel ad Alleghe che ti indico qui sotto si riferiscono a camera a notte, per 2 persone.

  • Hotel La Maison – 1,7 km dagli impianti (3 st., pr. medio: 150-160 euro, voto >9)
  • Hotel Alle Alpi – 50 metri dagli impianti (3 st., pr. medio: 80-90 euro, voto >8)

Immagino che dopo aver letto il mio articolo ti stai già organizzando per mettere le gomme termiche alla macchina, per caricare le catene da neve nel baule, montare il porta sci sul tetto e per scegliere la località sciistica giusta dove sciare in Trentino con lo skipass Dolomiti Superski. Mi raccomando: prenota presto gli alberghi perchè soprattutto quest’anno saranno molto affollati, e più aspetti più i prezzi saliranno.

E per finire un doveroso ringraziamento al Consorzio Dolomiti Superki (www.dolomitisuperski.com) per le preziose informazioni e per le fotografie.

Condividi:

Ti è piaciuto l'articolo?