l'edificio del Mercado de San Miguel

Il Mercado de San Miguel: l’icona della gastronomia madrileña ha compito i suoi primi 10 anni

federico belloni professional travel blogger
Federico Belloni Professional Travel Blogger

Il Mercado de San Miguel, nel pieno centro di Madrid a ridosso della Plaza Mayor e della Calle Mayor, è il più emblematico mercato gastronomico della città. Qui si possono trovare molte prelibatezze gourmet tipiche della cucina spagnola ma anche internazionale a base di carne, pesce o verdure, preparate con prodotti di altissima qualità da chef blasonati, molti dei quali stellati. L’edificio in ferro che lo ospita è stato costruito all’inizio del secolo scorso su progetto dall’architetto spagnolo Alfonso Dubé y Díez e rappresenta un autentico gioiello architettonico. Dopo essere stato chiuso per diversi anni ha riaperto le sue porte nel 2009, e da allora la sua offerta è in continua evoluzione

Se visiti la bellissima Madrid e sei alla ricerca di un luogo speciale dove provare i migliori piatti tipici della gastronomia spagnola di qualità, senza farti però mancare la possibilità di assaggiare anche alcune ricette internazionali, devi assolutamente andare in centro, al lato della Plaza Mayor, e chiedere del Mercado de San Miguel, nell’omonima piazza.

Tutti ti sapranno dire dov’è, perchè è diventato una vera e propria icona della capitale spagnola, ormai conosciuto ben oltre i confini nazionali. E, insieme al celebre Museo del Prado e allo stadio Santiago Bernabeu, anche uno dei più visitati dai turisti.

Il Mercado de San Miguel è un tipico mercato gastronomico spagnolo. Un luogo all’interno del quale diversi chef lavorano fianco a fianco nei loro stand per creare sorprendenti delizie culinarie preparati con prodotti quasi sempre a chilometro 0, che puoi degustare direttamente li oppure acquistare d’asporto.

Nel mercato di San Miguel tutti gli stand offrono un’offerta autentica, dove la creatività degli chef è segno distintivo. Non sono ammesse attività in franchising così come quelle che propongono un’offerta standardizzata.

la vetrina di uno stand nel Mercado de San Miguel
La vetrina di uno stand | Fonte: Mercado de San Miguel

La prima cosa che ti colpirà degli stand del Mercado de San Miguel è il loro design e ordine, e la cura con la quale gli chef cucinano e presentano i loro piatti. E per questo non hanno nulla da invidiare ai classici ristoranti di alto livello, anche perchè molti di loro sono stellati.

Insomma, già dall’esterno, anche solo affacciandoti alle ampie vetrate, ti accorgi che è un ambiente abbastanza sofisticato, ma allo stesso tempo allegro e informale, dove vale anche la pena entrare anche solo per fare un giro, visto che nessuno obbliga all’acquisto.

Ma, per esperienza, difficilmente riuscirai a resistere alle succulenti proposte che ti circonderanno, non sempre molto economiche, ma a prezzi che comunque sono coerenti con la qualità offerta.

il mercado de San Miguel di notte
Il mercato illuminato di notte | Fonte: Mercado San Miguel

Le proposte del Mercado de San Miguel

Gli stand gastronomici presenti nel Mercado de San Miguel sono in totale 26, e le loro proposte si possono dividere per area tematica.

La cucina tradizionale spagnola

La prima area è quella degli stand dove sono preparati piatti tipici della cucina spagnola, dove ti consiglio di provare assolutamente le proposte di Paella by Rodrigo de la Calle, dello chef Rodrigo de la Calle, una stella Michelin, che propone diversi piatti a base di riso, ma non solo.

Oltre alla tradizionale paella valenciana, prepara squisiti risotti ai frutti di mare e ricette che utilizzano anche riso nero. Inutile dirti che la specialità è una reinterpretazione della paella, che chiama Spanish Paella.

spanish paella al Mercado de San Miguel
Spanish Paella by Rodrigo de la Calle | Fonte: Mercado de San Miguel

Squisite sono anche le proposte di Casa Lhardy che con i suoi 180 anni di attività è un’autentica icona della gastronomia spagnola e internazionale a Madrid. Tra le specialità che propone al Mercado de San Miguel trovi le capesante, le tortillas di patate, le classiche empanadillas e il riccio di mare gratinato allo spumante.

Arzábal propone invece piatti da condividere e le tapas, che cambiano in base alla stagione, da accompagnare con vini al bicchiere, birre e sangría. Offerta simile a quella proposta da Amaiketako, in cui devi assolutamente assaggiare la “Ensalada de bonito, anchoas y piparras” e le “Tablas de patés, rillettes y foie gras”, due ricercate delizie gourmet. che sono la firma dello chef

Arzábal è anche presente in un’altro spazio chiamato Arzábal Croquetas nel quale propone un’ampia selezione delle migliori crocchette artigianali a base di prosciutto, pesce e formaggio, che sono un’altra delizia tutta spagnola.

Quattro stand sono specializzati in proposte di pesce. Il primo e quello che preferisco è Ahumados Dominguez, specializzato nel salmone freschissimo affumicato, che nel corso degli anni ha sviluppato una tecnica segreta per l’affumicatura, conosciuta solo da tre persone della famiglia Dominguez.

Oltre al salmone, propone piatti a base di acciughe e baccalà, per un totale di 15 squisite proposte, tra le quali tartare e hamburgers di salmone.

le specialità di pesce del Mercado de San Miguel
Le squisite proposte a base di salmone affumicato, baccalá e acciughe di Ahumados Dominguez | Fonte: Mercado de San Miguel

La Casa del Bacalao propone invece ricette sempre a base di pesce freschissimo, tra i quali i piatti forti sono il “pulpo a la gallega”, “foie di baccalà” e le squisite conserve della Galizia., che si possono degustare nello stesso mercato o portare via.

le conserve della Galizia al Mercado de San Miguel
Le squisite conserve della Galizia de La Casa del Bacalao | Fonte: Mercado de San Miguel

Poi c’è El Señor Martin, una pescheria gourmet che ha ricevuto importanti premi per la qualità e l’innovazione nell’elaborazione delle sue proposte a base di pesce e di crostacei.

Dalle code di rospo agli spiedini di merluzzo, passando per il rombo selvatico, aragostine di Sanlúcar, gamberi di Huelva, balani, calamari, cozze, tanto per citarne alcuni. Molto simili alle squisite proposte di Morris.

El Señor Martin è presente anche in un’altro spazio del Mercado de San Miguel, nel quale propone squisite fritture di pesce da assaporare al cartoccio.

L’impresa famigliare Carrasco Guijuelo propone invece specialità a base di maiale, che alleva direttamente. Oltre allo squisito jamón iberico, propone ottime salsicce, fuet, longaniza, butifarra e l’immancabile chorizo.

Un altro tempio della carne è Raza Nostra, che da 40 anni processa carni provenienti da allevamenti spagnoli e razze straniere di altissima qualità, tra le quali l’Angus e il Wagyu, dai quali si ricavano tutti i tipi di tagli, tra i quali Tomahawk, il T-Bon e l’entrecote. Ma anche squisite tapas che sembrano uscite dalla sapienza di un’artista.

I formaggi artigianali sono materia di Mya Valdalos, che li cura con estrema cura in tutte le fasi della lavorazione, e li propone al momento ottimo di stagionatura. Non è un caso che la sua vetrina con una selezione di più di 200 tipi di formaggi italiani, svizzeri, francesi e inglesi sia stata studiata appositamente per soddisfare i più fanatici di questo prodotto.

Se sei un amante della frutta, della verdura, dei prodotti ecologici e tropicali, devi assolutamente visitare Felixia, che propone ricette fusion che combinano ingredienti mediterranei e asiatici, per dar vita a proposte salutari e vegane.

Troverai avocadi, lime, broccoletti, diversi tipi di alghe, la quinoa tricolore, ceci al curry, riso rosa con cúrcuma e mirtilli, solo alcuni degli ingredienti che tu stesso puoi combinare per dar vita a squisite insalate.

Se invece il pesce, la carne o le verdure ti piacciono in formato spiedino, cerca Brochetas. Spiedini realizzati da tante succulente combinazioni diverse di prodotti di alta qualità, tutti davvero molto succulenti.

Anche se i miei preferiti sono quelli di aragostelle con cipollotte e quelle zucchine con uova elaborate in un modo molto particolare, che non ti svelo per non toglierti la sorpresa.

le proposte di Brochetas al Mercado de San Miguel
Le squisite combinazioni di carne, pesce e verdura sugli spiedini di Brochetas | Fonte: Mercado de San Miguel

Quando arriva l’ora dell’apertivo al Mercado de San Miguel arriva anche la Hora del Vermut, che propone un’ampia scelta di vermut provenienti dalle diverse regioni da accompagnare con succulenti spiedini fatti con sottaceti.

La sua carta propone anche piatti per vegani, come la bomba de tomate, la bomba vegetale e altri condimenti che si servono al mestolo.

le proposte de La Hora del Vermut del Mercado de San Miguel
Vermut, spiedini di sottaceti e piatti vegetariani la proposta di La Hora del Vermut | Fonte: Mercado de San Miguel

La cucina internazionale

La seconda area è quella della cucina internazionale, con 6 stand che ti permetteranno di assaggiare squisiti piatti stranieri, quasi tutti fusion.

Kirei by Kabuki, diretto dallo chef Carlos Sanz, che ha al suo attivo 4 stelle Michelin. Nelle sue ricette propone i valori della cucina tradizionale Kabuki mischiati con gli ingredienti e lo stile della cucina mediterranea e asiatica, proposte come piatto unico.

Squisiti sono i suoi “donburis”, come quello di tonno piccante, i “cactus sandos”, come quelli di carne e formaggio, i “poke”, soprattutto di salmone. E non mancano i sushi, di molte diverse varietà.

Ti chiederai cosa significa Kirei. È una parola giapponese che significa “meraviglioso”. Bel nome no?

uno squisito piatto proposto da Kirei by Kabuki al Mercado de San Miguel
Un piatto unico fusion proposto da Kirei by Kabuki | Fonte: Mercado de San Miguel

Con Tacos, Margaritas y Punto, lo chef messicano Roberto Ruiz propone piatti che enfatizzano i sapori tipici che puoi assaporare nelle strade di Città del Messico, aggiungendo però un suo tocco molto personalizzato.

Usa il maiale iberico come filo conduttore per ottenere un sapore unico e proprio della cucina messicana: quello del taco al Pastor di Punto MX. Davvero unici, che puoi degustare insieme ad uno squisito guacamole sorseggiando un margarita: classica o al gusto fragola.

tacos al pastor di Tacos Margaritas y Punto al Mercado de San Miguel
I famosi tacos al Pastor di Tacos Margaritas y Punto | Mercado de San Miguel

La mozzarella fresca è invece protagonista delle proposte di MozHeart, con una selezione di 30 tapas create a base di Mozzarella Fior di Latte, che si possono degustare in diversi formati: bocconcini, rotoli, nodini, o sotto forma di stracciatella e burrata.

Le combinazioni proposte al Mercado de San Miguel ti permetteranno di assaporare accostamenti con prodotti di terra e di mare. Tra le sue tapas più conosciute c’è il rotolino di mozzarella con rucola fresca e la burrata affumicata, che arriva direttamente da uno dei caseifici più famosi di Bari.

apas a base di mozzarella fresca da Mozheart al Mercado de San Miguel
Tapas a base di mozzarella fresca da Mozheart | Fonte: Mercado de San Miguel

La mozzarella ti piace sulla pizza? Allora devi cercare lo stand di Tonta, che propone squisite pizze artigianali fatte con gli ingredienti più freschi e di stagione. Ma anche squisiti rotoli farciti in piadina, che fanno venire l’acquolina in bocca al solo guardarli.

La storia legata a questo luogo parte dal 1958, quando la famiglia di Riccardo Cifemi apre la prima pizzeria a Pescara e da li, con il tempo, esporta la tradizione della pizza italiana in tutto il mondo.

pizza artigianale e rotoli farciti al Mercado de San Miguel
Pizza artigianale e rotoli farciti la proposta di Tonda | Mercado de San Miguel

Ti raccomando di passare dallo stand di Daniel Sorlut, soprattutto se sei un appassionato di ostriche. Ti dico la verità: a me non piacciono molto ma capisco che per molti sono un’autentica prelibatezza.

Qui hai la possibilità di degustare 4 differenti tipi di ostriche sempre freschissime: la Fine de Claire MO, la Spéciale de Claire MO, la Fine de Claire Label Rouge MO (conosciuta anche come ostrica verde) e la Spéciale Daniel Sorlut, che è il vero fiore all’occhiello della produzione artigianale che prosegue dal 1930.

ostriche freschissime al Mercado de San Miguel
Le squisite ostriche proposte da Daniel Sorlut | Fonte: Mercado de San Miguel

Mentre se sei un amante dei granchi, non devi perderti le proposte di Crab Crab Crab, l’unico angolo di Madrid completamente dedicato alla degustazione di questo squisito crostaceo, e precisamente il granchio russo reale dell’Oceano Artico (King Grab), in assoluto il più grande e il più saporito, con la carne che ha un gusto molto simile a quella dell’aragosta.

Qui potrai ad esempio degustarlo come elemento principale di succulente insalate di mare preparate con diversi tipi di alghe marine, macerate e speziate con salse che soddisfano tutti i gusti: piccanti, citriche o agrodolci.

piatti a base di granchio fresco al Mercado de San Miguel
Squisito piatto a base di granchio proposto da Crab Crab Crab | Mercado de San Miguel

Le bevande

Tra le proposte del Mercado de San Miguel non mancano quelle specializzate nelle bevande di qualità. Vino, ma non solo…

Pinkleton & Wine è un’autentica referenza in Spagna, perchè è stata in assoluto la prima impresa ad offrire il servizio di custodia di vini pregiati, così come è una tappa obbligata al Mercado de San Miguel se vuoi degustare un calice di vino o di champagne, scegliendolo tra le oltre 200 etichette che propone, tra le quali alcune degli squisiti vini liquorosi (sherry) prodotti nelle botteghe di Jerez de la Frontera.

le etichette di Pinkleton & Wine al Mercado de San Miguel
Alcune delle etichette proposte da Pinkleton & Wine | Mercado de San Miguel

Sempre specializzato in vino è El 19 de San Miguel. Qui potrai trovare le migliori etichette spagnole conservate ad una temperatura e umidità ottime. La carta dei vini cambia ogni 3 mesi, e potrai scegliere se degustarli al bicchiere oppure acquistare un’intera bottiglia.

E se sei fortunato potrai partecipare ad alcune delle sue degustazioni periodiche, che ti aiuteranno a conoscere le caratteristiche dei vini che propone.

etichette di vino ricercate al Mercado de San Miguel
Le etichette de El 19 de San Miguel Fonte: Mercado de San Miguel

Immagino che dopo aver provato le proposte gastronomiche e i vini, da buon italiano ti verrà voglia di un buon caffè. Tra gli stand del Mercado de San Miguel troverai Café Negro, che utilizza le migliori miscele, dal caffè 100% arabica fino al caffè idrogenato, una vera novità nella caffetteria.

Al banco della caffetteria, che richiama per stile i banchi del caffè tradizionalmente presenti nei mercati “de abastos”, puoi anche degustare squisiti cappuccini o interessanti mix, bellissimi anche da vedere.

I dolci

Se sei in cerca di golosità, in particolare cioccolati e torroni artigianali, il posto che fa per te è sicuramente l’Horno de San Onofre, vero punto di riferimento della pasticceria madrileña.

Niente dolci? Allora magari ti va un buon gelato artigianale. In questo caso cerca lo stand di Rocambolesc, dello chef spagnolo Jordi Roca, che ha 3 stelle Michelin al suo attivo. Non troverai solo i molti gusti del gelato, ma anche altri tipi di dolci, da quelli al caramello fino agli irresistibili panets.

La storia del Mercado de San Miguel

La storia del Mercado de San Miguel comincia con la costruzione dell’edificio che lo ospita all’inizio dello scorso secolo, tra il 1913 e il 1916, firmato dall’architetto spagnolo Alfonso Dubé y Díez, che lo pensa in totalmente in ferro, caratteristica che al tempo condivideva con il Mercado de La Cebara e con il Mercado de Los Mostenses, che però passano rispettivamente al mattone e al cemento.

l'edificio del Mercado de San Miguel
L’edificio del Mercato in Plaza San Miguel | Fonte: Mercado de San Miguel

Il suo nome deriva dalla Plaza San Migel, nel quale è situato, al lato della Plaza Mayor e della Calla Mayor, due dei principali punti nevralgici del centro della città, che lo rendono da subito molto frequentato dai cittadini, e successivamente anche dai turisti.

Dopo molti anni di attività chiude per riaprire rinnovato nelle proposte gastronomiche nel 2009, iniziando un processo di continua evoluzione che prosegue senza sosta grazie all’attrazione di importanti firme della gastronomia spagnola, che lo hanno velocemente convertito in un punto di riferimento per l’offerta culinaria non solo madrileña ma addirittura nazionale e internazionale.

l'insegna in ferro del Mercado de San Miguel
L’insegna in ferro del mercato | Fonte: Mercado de San Miguel

Questo processo lo ha trasformato in un vero e proprio modello di riferimento adottato in molti altri mercati presenti Spagna e del Mondo.

Vuoi saperne di più? Visita il sito http://mercadodesanmiguel.es

Ti è piaciuto il mio articolo? Metti un bel “MI PIACE” sulla mia pagina Facebook

3 comments

    1. Si, sono completamente d’accordo con te. Anche perchè ha un’offerta in continua evoluzione, sempre più di qualità. Mi piace molto il tuo blog, e mi piacerebbe mettermi in contatto con te. Mi lasci una mail diretta per favore?

Rispondi