Le Cascate delle Marmore: gli emozionanti salti d’acqua dell’Umbria

federico belloni professional travel blogger
Federico Belloni Professional Travel Blogger

Le Cascate delle Marmore in Provincia di Terni, nel cuore dell’Umbria, sono tre imponenti salti d’acqua circondati da una folta vegetazione che le rende un luogo incantevole dove rilassarsi, camminare e ammirare panorami davvero emozionanti

Sicuramente una visita alla splendida Umbria non è completo se non si fa una capatina alle Cascate delle Marmore, a pochi chilometri da Terni.

Certo, non aspettatevi qualcosa di sensazionale come possono essere le Cataratas del Iguazú, al confine tra Brasile e Argentina, o le Cascate del Niagara, negli Stati Uniti, ma sono comunque più che degne di essere visitate, anche perchè inserite in un contesto naturalistico che secondo me è davvero molto gradevole.

Le Cascate delle Marmore hanno un’altezza totale di 165 metri, e sono costituite da tre salti, il primo del quale, con i suoi 90 metri, è quello più importante.

Per poter vedere le cascate nelle diverse angolazioni ci sono 6 sentieri, il più suggestivo dei quali è sicuramente il n.1 (chiamato “Antico Passaggio”), che conduce al Balcone degli Innamorati (alla fine del Tunnel degli Innamorati), proprio sotto al primo salto, tanto che è necessario indossare un impermeabile se non si vuole fare una bella doccia.

Quando ci sono stato io faceva davvero molto caldo, quindi “la doccia” mi ha rinfrescato 🙂

salto cascate delle marmore
Uno dei salti delle Cascate delle Marmore | Copyright Federico Belloni (tutti i diritti riservati)

Per vedere le cascate nella loro interezza il sentiero più indicato è sicuramente il n.4 (chiamato “La Maestosità”), al quale si accede attraversando la strada statale del “Valnerina” all’altezza dell’ingresso “Byron”, e che prevede una camminata di circa 20 minuti fino al primo belvedere, dal quale si gode di una bella vista.

In realtà, sempre su questo sentiero, c’è un altro belvedere più alto, ma la prospettiva non cambia, quindi potete fermarvi al primo senza la necessità di proseguire.

Anche se sul sito Internet ufficiale delle Cascate delle Marmore c’è scritto il contrario, vi assicuro che tutti e 6 i sentieri sono decisamente facili da percorrere anche da chi non è allenato, forse ad esclusione del sentiero 6 che è il più ripido, e per questo è adatto a chi vuole visitarlo al ritmo sostenuto di trekking o Nordic Walking.

Ma anche se non siete sportivi fatelo. Vi assicuro che prendendovi il tempo necessario non farete nessuna fatica nemmeno su questo.

selfie cascate delle marmore
Selfie bagnato alle Cascate delle Marmore | Copyright Federico Belloni (tutti i diritti riservati)

A differenza di quello che è spontaneo pensare, le Cascate delle Marmore non sono naturali, ma sono il risultato di una complessa opera ingegneristica che si è sviluppata in diversi interventi nel corso dei secoli, il primo del quale risale addirittura al 271 a.C. e fu opera del console romano Curio Dentato, con lo scopo di mettere in comunicazione i fiumi Nera e Velino, facendo diventare i due fiumi uno affluente dell’altro.

natura parco cascate delle marmore
L’ambiente naturale che circonda le Cascate delle Marmore | Copyright Federico Belloni (tutti i diritti riservati)

Il Parco delle Cascate delle Marmore è il luogo ideale per passare un bel pomeriggio o addirittura una giornata intera in famiglia o tra amici, magari prima o dopo aver visitato città di Terni o la bellissima Todi.

E questo non solo per la presenza delle cascate stesse, ma anche per la rigogliosa vegetazione che le accoglie, e che genera un ambiente naturale, fresco e rilassante. Che sicuramente vi piacerà se amate i viaggi sostenibili e responsabili.

Vi consiglio di portare pranzo al sacco e di fermarvi per un pic-nic in una delle tante aree attrezzate che si trovano lungo i percorsi. Sono sicuro che mi ringrazierete per il suggerimento.

 

 

Rispondi